Pubblicato il

«Il Pd spaccato dal dilettantismo»

Caso Gatti, Barbaranelli, Carluccio e Porro contro la Galletta dopo le rivelazioni sull’imbavagliamento. La vicenda di via Pinelli accentua le tensioni: «Chi ha imposto alla segretaria una linea morbida?». In attesa della riunione chiarificatrice i rappresentanti delle correnti parlano di «situazione farsesca»

Caso Gatti, Barbaranelli, Carluccio e Porro contro la Galletta dopo le rivelazioni sull’imbavagliamento. La vicenda di via Pinelli accentua le tensioni: «Chi ha imposto alla segretaria una linea morbida?». In attesa della riunione chiarificatrice i rappresentanti delle correnti parlano di «situazione farsesca»

CIVITAVECCHIA – Scintille sul caso Gatti e la successiva doppia posizione assunta dal segretario del Partito democratico Roberta Galletta per chiarire la vicenda di via Pinelli. La Galletta ha giustificato il suo comportamento parlando di un primo comunicato che le sarebbe stato imposto dalle correnti avverse, di un tentativo di imbavagliamento a suo danno e di una nuova posizione che le sarebbe stata suggerita dalla maggioranza del partito. Immediata la replica di Fabrizio Barbaranelli, Valentino Carluccio e Nicola Porro che già avevano chiesto una riunione chiarificatrice. «Non è il caso Gatti a spaccare il Pd – dichiarano i tre in una nota – sulla questione Gatti il partito aveva trovato, dopo una ampia discussione, una linea unitaria da tutti condivisa e apprezzata. Ciò che è risultato inammissibile – fanno sapere – è leggere dopo il comunicato sottoscritto da tutte le aree convocate dalla segretaria, un ulteriore comunicato sull’argomento che al di là del merito costituisce una grave scorrettezza nei confronti di tutti coloro che ritengono che le posizioni si assumono dentro il partito e non in base a disposizioni dettate dall’esterno, maturate in altre sconosciute sedi». Barbaranelli, Carluccio e Porro prendono di mira la Galletta: «La testimonianza della ‘‘autonomia’’ della segretaria d’altronde è ben rappresentata dalle sue ulteriori recenti dichiarazioni – prosegue il comunicato trasmesso dai rappresentanti delle correnti del Pd – quando afferma ‘‘quella linea mi è stata imposta’’, ‘‘si tratta di una linea morbida’’, ‘‘mi volevano imbavagliare’’. Imposta da chi? – si interrogano – E subita perché? – e ancora – Cosa vuol dire linea morbida? E chi voleva imbavagliare la segretaria?. Ciò che spacca il Partito democratico – concludono Barbaranelli, Carluccio e Porro – è questo dilettantismo allo sbaraglio che dà del partito una immagine non proprio edificante se non farsesca». Nella discussione si inserisce anche Stefano Palmeri: «Se Roberta Galletta dice di avere la maggioranza – si chiede – perché mai al direttivo non riesce mai a fare approvare le sue mozioni? Credo che questa fantomatica maggioranza come la sua fantomatica elezione sia frutto di un sogno di mezza estate». 

ULTIME NEWS