Pubblicato il

«In Comune c’è carenza di organico»

S. MARINELLA. La Cisl Fp chiede un incontro urgente con l’amministrazione comunale e le altre organizzazioni sindacali

S. MARINELLA. La Cisl Fp chiede un incontro urgente con l’amministrazione comunale e le altre organizzazioni sindacali

S. MARINELLA – Carenza di organico e caos al Comune di Santa Marinella. La denuncia arriva dal sindacato Cisl Fp che solleva il problema dell’utilizzo del personale all’interno del municipio. «A fronte di oltre cento dipendenti all’interno del Comune – scrive in una nota la Cisl FP Roma Nord Ovest-Litorale che ha scritto una lettera all’amministrazione comunale e alle altre organizzazioni sindacali – alcuni servizi od uffici restano sguarniti o mandati avanti da una sola persona (Polizia locale, messi ecc…). In questi giorni si sta mostrando nella sua importanza il caso della farmacia comunale che per mancanza d’organico, dovuto a ferie obbligatorie ed a malattie, vede impegnata un’unica addetta a dover fronteggiare quotidianamente centinaia d’utenti che usufruiscono dell’unica struttura aperta in questo periodo nella zona. Stiamo parlando di un servizio essenziale il cui fatturato, nell’ultimo anno, è cresciuto del 25%». In proposito, il coordinatore delle Sas Massimo Bonomo, suggerisce alcune idee «per tamponare le carenze d’organico» sollecitando l’amministrazione comunale e le altre organizzazioni sindacali ad un incontro urgente per risolvere tutte le problematiche. In caso contrario «ci faremo promotori di tutte le forme di protesta per la tutela dei dipendenti e dei cittadini». Diverse le soluzioni proposte. Ad esempio, «per la Polizia locale, utilizzare i proventi contravvenzionali derivanti dall’ex art. 208 del codice della strada per l’assunzione di personale stagionale da utilizzare nel periodo estivo, oppure impegnare il personale della società comunale, previa stipula di contratti di servizio, per alleggerire il carico di lavoro dei dipendenti e, quindi, ridistribuire le mansioni negli uffici dove sono presenti sofferenze». Sofferente in questo periodo è certamente il servizio di farmacia per il quale Bonomo suggerisce «l’assunzione temporanea di una farmacista (il costo è di poche centinaia d’euro) per garantire un servizio migliore e sicuro alla collettività visto che si tratta della salute dei cittadini». !Proposte avanzate da alcuni amministratori – denuncia la Cisl Fp – sono state portate all’attenzione della Giunta comunale, ma sembra che in giunta non prevalga il buon senso e questi problemi rischiano di fossilizzarsi in inutili scontri verbali senza portare nulla di concreto ed il problema rimane. E’ opportuno in questo momento guardare alla sostanza delle cose. Chiediamo, a tal proposito, un incontro urgente con l’amministrazione comunale per portare il nostro fattivo contributo, affinché si affronti, unitamente alle altre organizzazioni sindacali ed alla R.S.U., il problema dell’organizzazione del personale. Il perdurare di questo stato di cose senza che si darà corso ad una serie d’iniziative atte alla soluzione dei problemi, sarà visto dalla Cisl Fp come un voluto disinteresse».

Ale.Ro.

ULTIME NEWS