Pubblicato il

«La Gorla non rispetta gli accordi»

Dura critica della filcams-cgil nei confronti dell’azienda che gestiva il pulimento dell’ospedale «Non ha ancora erogato la rimanenza delle spettanze ai lavoratori»

Dura critica della filcams-cgil nei confronti dell’azienda che gestiva il pulimento dell’ospedale «Non ha ancora erogato la rimanenza delle spettanze ai lavoratori»

CIVITAVECCHIA – Ancora problemi per i lavoratori impiegati nell’appalto del pulimento dell’ospedale di Civitavecchia, ad oggi gestito dalla Servizi integrati e Servizi integrati facility. Lo comunica in una nota la Filcams-Cgil, spiegando che la vecchia azienda Gorla continuerebbe a non rispettare gli accordi presi con le organizzazioni sindacali. «All’atto della cessione del ramo di azienda – dichiara il sindacato – la Gorla ha messo nero su bianco che avrebbe erogato la rimanenza delle spettanze dei lavoratori in due tranche: la prima entro il 30 gennaio e la seconda entro il 28 febbraio 2010. Invece l’ennesima presa in giro – proseguono le parti sociali – la Gorla, avendo già avvisato le organizzazioni sindacali di un ritardo di 15 giorni, ad oggi non ha erogato un centesimo dei soldi dovuti agli operatori». Questo, secondo la Filcams-Cigl, è un’enorme mancanza di rispetto nei confronti dei lavoratori «che per troppe volte sono stati presi in giro da questa azienda». In attesa di un’assemblea appena convocata, il sindacato passa all’attacco: «Non lasceremo passare impunito questo sopruso, non vorremmo causare un disagio all’azienda nuova entrata ma chiediamo un intervento forte da parte della Asl RmF, mentre noi ci muoveremo per vie legali».

ULTIME NEWS