Pubblicato il

«La minoranza non sa di cosa parla»

L’assessore Marco Degli Esposti rispedisce al mittente le critiche sui Servizi sociali «L’attuale sede è solo una sistemazione provvisoria. Inoltre l’ufficio è calibrato alla popolazione residente»

L’assessore Marco Degli Esposti rispedisce al mittente le critiche sui Servizi sociali «L’attuale sede è solo una sistemazione provvisoria. Inoltre l’ufficio è calibrato alla popolazione residente»

S. MARINELLA – L’assessore ai Servizi sociali, Marco Degli Esposti, non risparmia critiche alla minoranza per la scarsa attenzione e la mancanza di preparazione nell’affrontare gli argomenti che riguardano il sociale. «Finalmente – afferma Degli Esposti – l’opposizione si ricorda che a Santa Marinella esistono i servizi sociali. Parlando dell’attuale sede dei servizi sociali, l’intero ufficio è al corrente che si tratta di una sistemazione provvisoria, in attesa di disporre in modo definitivo e più consono i servizi che i nostri uffici rivolgono al cittadino». «Negli ultimi tre mesi – continua Degli Esposti – abbiamo comunque garantito agli assistenti di operare in modo più che dignitoso. Sul personale poi, appena eletti, ho trovato all’interno dell’ufficio due assistenti di ruolo che dividevano una responsabilità di servizio in modo ‘‘improprio’’, comunque svolto con impegno e professionalità. Abbiamo reintegrato la mancante assistente sociale distrettuale, portando quindi a tre l’organico e nominato un funzionario con grande esperienza amministrativa, inoltre abbiamo aggiunto collaborazioni con cooperative sociali per far fronte a tutte le richieste dei nostri concittadini. L’ufficio è dunque giustamente calibrato alla popolazione residente. Si informi meglio il consigliere Bianchi prima di parlare e sparare, come al solito, inesattezze». «Riguardo la delega al tecnologico – prosegue l’assessore – ho impiegato quasi un anno per risolvere le nefandezze create dalla sua gestione: esempio su tutti, il sistema delle fognature delle acque bianche sul lungomare di Santa Severa, opera realizzata dalla sua amministrazione. Sono state definite non collaudabili perché a tratti portavano, incredibilmente l’acqua in salita e lascio ai lettori il giudizio di tale scelleratezza. E’ stata questa amministrazione a fare intervenire la ditta appaltatrice in alcuni tratti per rendere agibile tale condotta e poter proseguire già da quest’anno con la rete delle acque meteoriche su tutto il comparto».

ULTIME NEWS