Pubblicato il

«La Tensostruttura non si tocca»

I commercianti del mercato dicono no allo spostamento dell’area di lavoro chiedendo la rimozione del delegato Reginella. Striscioni affissi in segno di protesta: «Chiediamo un incontro con il Sindaco per discutere la difficile situazione che stiamo vivendo. Il Comune non può crearci nuovi disagi oltre a quelli determinati dalla crisi economica» 

I commercianti del mercato dicono no allo spostamento dell’area di lavoro chiedendo la rimozione del delegato Reginella. Striscioni affissi in segno di protesta: «Chiediamo un incontro con il Sindaco per discutere la difficile situazione che stiamo vivendo. Il Comune non può crearci nuovi disagi oltre a quelli determinati dalla crisi economica» 

CIVITAVECCHIA – Ventotto commercianti, ventotto firme per dire no alla rimozione della tensostruttura in zona mercato. Striscioni affissi dagli operatori del settore, contenenti la richiesta di rimozione del delegato Fabrizio: «Siamo stati oggetto di tante promesse di ristrutturazione – affermano i commercianti – ma l’unica opera che ci è stata donata è l’attuale copertura che bella o brutta, ci ha perlomeno dato un po’ di dignità, evitando di chiudere le nostre attività commerciali durante le giornate di pioggia». E a proposito del difficile periodo di crisi, gli operatori del PROTESTAmercato protestano in merito ai lavori di copertura della trincea ferroviaria: «A pochi giorni da Pasqua è inconcepibile che il Comune crei simili disagi, oggi la piazza è quasi vuota». Hanno quindi chiesto un incontro con il sindaco Moscherini in persona, per discutere la parte di ristrutturazione del mercato di piazza regina Margherita che interessa la zona denominata ‘‘Palmetta’’: «Questa richiesta – concludono i commercianti – scaturisce dal fatto che esistono persone che non hanno nulla a che fare con noi ma che acquisiscono un ruolo senza alcun diritto, discutendo con l’amministrazione comunale del nostro futuro lavorativo».

ULTIME NEWS