Pubblicato il

«Laurenti, una scuola all’avanguardia»

Inaugurato ufficialmente il rinnovato plesso per elementari e materne di via XVI Settembre. Entusiasta l’assessore alle Opere Pubbliche Enrico Zappacosta. I lavori sono durati due anni, per un intervento da 1 milione e mezzo di euro. Messi a norma impianti elettrici e antincendio, abbattute le barriere architettoniche. Presente una nuova palestra da 200 mq con servizi annessi

Inaugurato ufficialmente il rinnovato plesso per elementari e materne di via XVI Settembre. Entusiasta l’assessore alle Opere Pubbliche Enrico Zappacosta. I lavori sono durati due anni, per un intervento da 1 milione e mezzo di euro. Messi a norma impianti elettrici e antincendio, abbattute le barriere architettoniche. Presente una nuova palestra da 200 mq con servizi annessi

CIVITAVECCHIA – Dopo due anni di lavoro è oggi competamente rinnovata la scuola ‘‘Cesare Laurenti’’ di via XVI Settembre, ‘‘un istituto all’avanguardia’’ come lo ha definito l’assessore alle Opere Pubbliche Enrico Zappacosta, commentando entusiasta la conclusione dell’opera. L’assessorato, infatti, si è occupato in questi anni di dare un nuovo volto alla scuola, meterna ed elementare, mettendo a norma l’interno plesso, abbattendo le barriere architettoniche, sistemando l’impianto antincendio, creando nuovi locali di servizio, ristrutturando le aule e realizzando una nuova palestra, fiore all’occhiello della struttura. 
Questa mattina, arrivato da Roma il certificato prevenzione incendi e completata la palestra, è stata inaugurata ufficialmente la struttura, alla presenza dell’assessore Zappacosta e di quello alla Scuola Gino Vinaccia, del nuovo presidente della commissione istruzione Daniele Perello, del dirigente scolastico Francesco Commodo, di insegnanti e bambini.
«Un intervento non indifferente – ha spiegato Zappacosta – in una delle scuole più antiche della città: sono molto soddisfatto dell’esito dei lavori, con i bambini che hanno ora a disposizione una struttura funzionale e soprattutto una palestra attrezzata e confortevole, spazio sempre mancato». A spiegare nel dettaglio l’intervento da 1 milione e mezzo di euro, rientrati appieno nell’importo finanziato, è stato il Rup (responsabile unico del procedimento ndr), Walter Petretto, che ha parlato della messa a norma dell’impianto antincendio ora centralizzato e dell’impianto elettrico, dei nuovi infissi a taglio termico per abbattere i consumi, di pareti delle aule delle elementari reintonacate e di quelle della materna maiolicate, delle uscite di sicurezza con rampe per disabili, della demolizione delle vecchie scale per creare nuovi servizi per bambini ed insegnanti e della nuova palestra «al primo piano – ha spiegato – da 200 mq come da norma, con scala di emergenza, uscita di sicurezza, impianto antincendio, spogliatoi, bagni e docce per disabili, suddivisi per alunni e per insegnanti, sala infermeria e ripostiglio per gli attrezzi».

ULTIME NEWS