Pubblicato il

«Maggiore attenzione al sociale, voglio sensibilizzare l’amministrazione»

CIVITAVECCHIA – «In questi tempi di crisi, dove avere un lavoro stabile è diventato un lusso, e riuscire a far quadrare il bilancio familiare una impresa titanica è necessario che l’amministrazione comunale si impegni maggiormente in favore delle famiglie». Inizia così la lunga nota di Mirko Mecozzi, che auspica maggiore attenzione per i più bisognosi ma anche per chi fatica ad arrivare alla fine del mese. «Ho pensato e proposto al sindaco di introdurre anche a Civitavecchia, come in già in essere in altre città italiane – fa sapere il consigliere comunale – un “quoziente famiglia”, cioè un “coefficiente correttivo” oltre la normale applicazione dell’Isee, nelle imposizioni tributarie e tariffarie dei servizi comunali, che possa dare maggiore equità ed attenzione alle famiglie. Nuove e più trasparenti modalità di accesso dei servizi scolastici – precisa – buoni libro, scuolabus, mense, servizi di trasporto pubblico e tariffa dei rifiuti con sconti calibrati alla reale capacità di pagamento delle famiglie». Mecozzi ha inoltre proposto un pacchetto di misure aggiuntive socio-familiari: gratuità dei farmaci in fascia “c”, fondi per abbattimento del tasso di interesse per mutui prima casa per giovani coppie o/e prestazioni di garanzie bancarie, aiuti per la compartecipazione al pagamento delle rette mensili di degenza nelle Rsa alle famiglie di Civitavecchia con anziani in lunga degenza.

ULTIME NEWS