Pubblicato il

«Non è così semplice aumentare la Tia»

Fabiana Attig si schiera dalla parte dei commercianti dopo il rincaro della tariffa di igiene urbana Il coordinatore politico di Freedom prevede nuove stangate per i cittadini

Fabiana Attig si schiera dalla parte dei commercianti dopo il rincaro della tariffa di igiene urbana Il coordinatore politico di Freedom prevede nuove stangate per i cittadini

PRESENTAZIONECIVITAVECCHIA – Il coordinatore politico di Freedom, Fabiana Attig, interviene sull’aumento della tariffa di igiene urbana, schierandosi dalla parte dei commercianti e prospettando una stangata anche per i civitavecchiesi. Un puzzle ingarbugliato, al quale la Attig fornisce alcuni chiarimenti tecnici, partendo dall’obbligo per gli enti locali di individuare il costo complessivo del servizio determinando la tariffa, anche in relazione al piano finanziario degli interventi relativi al servizio, tenendo conto degli obiettivi di miglioramento, della produttività e della qualità del servizio fornito, oltre che del tasso di inflazione programmato. «L’atto deliberativo di approvazione della tariffa – spiega la Attig – prevede la sostenibilità ambientale, quella economica e l’equità contributiva. Per raggiungere questi obiettivi è necessario applicare il metodo unico stabilito a livello nazionale, attraverso l’utilizzo di tabelle standard per la determinazione dei rifiuti prodotti nelle abitazioni e nelle imprese». Fabiana Attig si chiede come mai non è stato approvato nessun atto in consiglio comunale circa l’aumento della tariffa per i commercianti: «Se fosse pronta una delibera allegata al bilancio sarebbe postuma e quindi illegittima – conclude – se l’assessore Monti ha elaborato correttamente il piano per l’adeguamento della Tia, rimane dunque oscuro il motivo per il quale non abbia dato pubblicità come prevede la legge».

ULTIME NEWS