Pubblicato il

«Occorre stare insieme per uscire dalla crisi»

Il sindaco Moscherini preannuncia una conferenza programmatica con l’opposizione, le imprese e i sindacati per discutere di sviluppo. Il primo cittadino spiega i progetti in via di definizione: a giugno partiranno i lavori della Marina e del mercato. Sulla variante bloccata in Regione: «Assurdo che a parlare di terme pubbliche siano coloro che hanno fatto l’accordo con la Mastrofini Srl»

Il sindaco Moscherini preannuncia una conferenza programmatica con l’opposizione, le imprese e i sindacati per discutere di sviluppo. Il primo cittadino spiega i progetti in via di definizione: a giugno partiranno i lavori della Marina e del mercato. Sulla variante bloccata in Regione: «Assurdo che a parlare di terme pubbliche siano coloro che hanno fatto l’accordo con la Mastrofini Srl»

CIVITAVECCHIA – Il sindaco Gianni Moscherini e l’assessore Aldo De Marco insieme per parlare di sviluppo e delle opportunità di crescita per il territorio. Inevitabili le stoccate iniziali del primo cittadino rivolte a «quei politici responsabili dell’attuale situazione che oggi suggeriscono cose improbabili», con particolare riferimento alla questione delle terme. Moscherini è stato chiaro, rivolgendosi a Tidei pur senza menzionarlo: «E’ difficile collaborare allo sviluppo di un territorio con chi afferma che la variante termale non deve passare perché prima si devono fare le terme pubbliche, prendendo in giro la gente. L’accordo con la Mastrofini Srl lo hanno fatto loro ed è assurdo che Montino in Regione assuma una posizione illegittima sulla questione, impedendoci anche l’accesso agli atti». Poi il Sindaco ha parlato della differenziata, rifacendosi all’intervento dell’assessore provinciale Michele Civita: «Sotto l’aspetto dei rifiuti siamo ancora in emergenza – ha dichiarato – la delegazione di ritorno da Tel Aviv si è detta soddisfatta di quanto appreso circa il progetto Arrow Bio. Non siamo contro la raccolta differenziata – ha proseguito – pensiamo però che la Provincia potrebbe finanziare a questo punto lo startup del nostro progetto di trattamento rifiuti, evitando di concedere contributi pubblici in maniera sbagliata». Ha quindi precisato che qualora il consiglio comunale dovesse optare per Arrow Bio, la realizzazione dell’impianto (che potrebbe essere posizionato a Vigna Turci, ndr) durerebbe circa due anni e vedrebbe impegnate delle ditte civitavecchiesi specializzate. Poi l’attenzione si è spostata sulla Marina: «La gara è stata vinta dalla Cogese Srl, ora parte la fase operativa. Occorreranno circa 350 giorni per realizzare l’opera, i lavori partiranno a giugno e i modi saranno stabiliti insieme a coloro che sono titolari di attività commerciali in quell’area». Per quanto riguarda la Trincea Ferroviaria, Gianni Moscherini ha fatto sapere che per accelerare i tempi saranno realizzate fuori bando due rotatorie (in via Bernini e in via Apollodoro), mentre sulla questione del mercato ha affermato: «Entro maggio saranno completate le pratiche amministrative e il cantiere verrà aperto a metà giugno. A maggio invece partirà la delocalizzazione del mercato sul tratto di trincea che ci sarà consegnato entro il 30 aprile». Piccolo spazio dedicato alla critica, parlando della vicenda dei vigili urbani: «La Commissione di Garanzia ha scritto al Comune, per Santa Fermina, in sostanza la precettazione rimane». In fine, toccando ancora il tema dello sviluppo del territorio, Gianni Moscherini ha suggerito la ricetta per uscire dalla crisi: «Il 4 maggio le imprese, i sindacati, l’amministrazione comunale, le banche e i partiti politici si ritroveranno in una conferenza programmatica, per fare il punto circa il percorso da seguire. Una giornata intera di dibattito che si concluderà in consiglio comunale». D’accordo l’assessore allo Sviluppo Aldo De Marco: «Se tutti iniziamo a lavorare sullo Sviluppo della città e del comprensorio – ha dichiarato – gli effetti della crisi saranno meno dolorosi».

ULTIME NEWS