Pubblicato il

«Piano rifiuti: subito un confronto»

ALLUMIERE. Il sindaco Augusto Battilocchio ha scritto alla Regione e alla Provincia Il primo cittadino collinare chiede alla Polverini un incontro prima della fine del mese alla presenza degli altri sindaci del comprensorio, prima che sia presa qualsiasi decisione sulla discarica

ALLUMIERE. Il sindaco Augusto Battilocchio ha scritto alla Regione e alla Provincia Il primo cittadino collinare chiede alla Polverini un incontro prima della fine del mese alla presenza degli altri sindaci del comprensorio, prima che sia presa qualsiasi decisione sulla discarica

di ROMINA MOSCONI

ALLUMIERE – Come aveva preannunciato venerdì all’assemblea tenutasi a Palazzo Valentini, il sindaco Augusto Battilocchio ha inviato una importante lettera con cui ha richiesto alla Governatrice del Lazio, Renata Polverini; al sindaco del Comune di Roma Gianni Alemanno; all’amministratore delegato dell’Ama Franco Panzironi, un incontro chiarificatore con loro e ha inviato la stessa, al presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti e all’assessore della Provincia di Roma, Michele Civita «visto che la Provincia finora è sempre stata vicina a noi nella battaglia contro la creazione della discarica sul nostro territorio come vorrebbe il Comune di Roma». Battilocchio ha poi inviato la lettera anche ai sindaci dei Comuni di Tolfa, Santa Marinella, Civitavecchia, Tarquinia, Cerveteri, Ladispoli, Bracciano, Manziana, Monte Romano, Blera, Montalto di Castro, Oriolo, Canale Monterano e a tutti i capigruppo consiliari di Allumiere «Per proseguire insieme – ha spiegato Battilocchio – la battaglia per la salvaguardia del nostro territorio». Con questa comunicazione il sindaco collinare ‘‘fa seguito alle precedenti comunicazioni e alle quotidiane telefonate all’ufficio del dottor Zoroddu, che si protraggono da dieci giorni e con il quale non è stato possibile interloquire per i ripetuti impegni del suo collaboratore’’. «L’urgenza deriva dalla necessità di un incontro prima della fine di novembre per un confronto sul Piano regionale dei Rifiuti e per ribadire le motivazioni di contrarietà ad una ipotesi di discarica presso il nostro territorio e all’utilizzo di CDR presso le centrali di Civitavecchia – ha scritto Battilocchio – collaborare per la soluzione di scelte condivise è un atteggiamento consono ad un’amministrazione attenta e responsabile; al contrario, adottare scelte che vanno solo verso una logica, può innescare conseguenze che non giovano ad Istituzioni democratiche». Secondo il sindaco collinare «la salute dei cittadini va tutelata a prescindere da qualsiasi appartenenza politica» e che «il territorio di Allumiere e l’intero comprensorio sono stati gravati da troppi fattori inquinanti e non è assolutamente pensabile continuare ad investire sul futuro della Regione attraverso scelte che non si misurino con le conseguenze negative sia in termini di vivibilità che di salute». Battilocchio ha poi ribadito ancora una volta che «Il Comune di Roma deve trovare una soluzione all’interno del suo territorio. Non ci sono alternative da considerare o scorciatoie da prendere. A nome della cittadinanza amministrata e dell’interno comprensorio chiedo di essere ascoltato insieme ad una delegazione dei sindaci del Comprensorio prima dell’approvazione del Piano Regionale dei Rifiuti».

ULTIME NEWS