Pubblicato il

«Prima di fare interrogazioni Tidei dovrebbe informarsi»

La replica di Moscherini sui finanziamenti all’Osservatorio Ambientale Ieri mattina Arpa Lazio ha preso in consegna le 3 centraline previste

La replica di Moscherini sui finanziamenti all’Osservatorio Ambientale Ieri mattina Arpa Lazio ha preso in consegna le 3 centraline previste

CIVITAVECCHIA – «Leggendo il testo dell’interrogazione mi sono accorto che l’interrogazione dell’onorevole Tidei non è che una copiatura di una circolare del dirigente regionale all’ambiente che fu inviata ai comuni che fanno parte dell’osservatorio ambientale. In questa missiva si diffidava l’osservatorio ambientale dei 5 comuni a rifare la struttura gestionale dell’osservatorio sposando con quella lettera la posizione del funzionario del ministero Agricola il quale riteneva che l’osservatorio messo in piedi dal governo regionale non fosse rispondente alla norma che era scritta all’interno della Via del 2003.Prima di copiare l’onorevole Tidei avrebbe dovuto informarsi e leggere l’accordo firmato in Regione da tutti, da Marrazzo dalle provincie e dai comuni”.
Così il sindaco Moscherini ha replicato all’interrogazione parlamentare presentata da Pietro Tidei con la quale l’onorevole chiedeva di stoppare l’erogazione dei fondi Enel per il consorzio dell’Osservatorio. «Intanto – prosegue Moscherini – gli unici finanziamenti Enel fermati sono quelli che riguardano la Bi-lab che si occupava di manutenzione delle centraline perché è finito il contratto e non è stato rinnovato. Mi meraviglia comunque il fatto che se fosse vero che la famiglia Tidei o qualcuno della famiglia sia socio della Bi-Lab l’onorevole abbia presentato l’interrogazione. Non mi sembra una buona cosa: laddove ci sono interessi di famiglia si dovrebbe evitare di intervenire politicamente». Intanto ieri mattina (nella foto) il presidente dell’Osservatorio Ambientale Manrico Coleine ha incontrato il presidente di Arpa Lazio Corrado Carruba. Durante la riunione l’amministrazione ha ufficialmente ceduto all’agenzia regionale la gestione di 3 centraline che monitoreranno l’aria in città. L’Arpa Lazio sempre questa mattina ha offerto la propria disponibilità per operare un controllo  aggiuntivo sul soggetto che vincerà la gara europea delle restanti 6 centraline.
Mat. Mar.

ULTIME NEWS