Pubblicato il

«Strano che una nota impresa non ne sapesse nulla»

Marco Piendibene risponde al sindaco sul consorzio di imprese e commenta anche le dichiarazioni di Giacomina De Fazi sulla trasparenza dell'iniziativa

Marco Piendibene risponde al sindaco sul consorzio di imprese e commenta anche le dichiarazioni di Giacomina De Fazi sulla trasparenza dell'iniziativa

CIVITAVECCHIA – Marco Piendibene riprende le parole del Sindaco Moscherini riguardanti la costituzione di un consorzio stabile, partendo dal «ruolo di regista» di Moscherini che sarebbe un dato di fatto. «Nessuno prima della nostra denuncia pubblica – afferma il consigliere – aveva avuto conferme ufficiali in tal senso. Le voci circa l’operazione promossa dal Sindaco, che dovrebbe costituire una sorta di rampa di lancio della sua nuova candidata si sono rivelate fondate». Riprende poi le dichiarazioni di una nota imprenditrice cittadina, che ha dichiarato di non essere funzionale al disegno strategico del costituendo consorzio in quanto nessuno gliene avrebbe parlato o l’avrebbe invitata alle prime riunioni: «Strano se, come sostiene il Sindaco, l’iniziativa è stata da lui promossa per aiutare le imprese locali – prosegue l’esponente del Partito democratico – che non sia stata neppure contattata un’impresa che dà lavoro stabile e sicuro a sessanta persone e che peraltro è iscritta a Federlazio, visto che si è fatto anche il nome di Stefano Cervini, come direttore del consorzio». Secondo Piendibene la giustificazione data da Moscherini sull’iniziativa nata solo per il bene delle imprese, sarebbe stata sbugiardata dai fatti: «Ufficialmente – dichiara Piendibene – prima della nostra denuncia nessuno sapeva nulla. Ben diverso è l’atteggiamento di un Sindaco che promuove pubblicamente lo sviluppo e il lavoro». Il consigliere comunale del Pd denuncia il tentativo di Moscherini di far passare la minoranza per quelli che criticano ogni innovazione «mistificando quanto da noi affermato – spiega – ovvero che saremmo ben felici se le imprese locali realizzassero anche in parte gli obiettivi economici prefissati dal consorzio». «Il compito delle istituzioni è sicuramente quello di creare uno sviluppo compatibile con il territorio – aggiunge Marco Piendibene – favorire le imprese e l’occupazione, creare il substrato migliore per la nascita di nuove aziende. Non è accettabile invece il tentativo di piegare questa crescita a vantaggio della politica o peggio degli interessi personali di qualcuno». Poi l’affondo conclusivo: «Moscherini ha completamente glissato sulle nostre accuse di voler condizionare gli organi d’informazione. Questa invece ci pare la questione più grave e purtroppo supportata da tante testimonianze raccolte. Su questo tema specifico siamo pronti ad un faccia a faccia con il primo cittadino».

ULTIME NEWS