Pubblicato il

«Voglio capire, poi tornerò in giunta»

Roberto Marongiu: «Venerdì sera Bacheca voleva già ridarmi la delega». I legali: «Verso di lui una calunnia per interposta persona»

Roberto Marongiu: «Venerdì sera Bacheca voleva già ridarmi la delega». I legali: «Verso di lui una calunnia per interposta persona»

MARONGIUCIVITAVECCHIA – «Il fax di Bosone non fa che rafforzare ulteriormente quanto ho affermato fin dall’inizio, insieme ai miei legali: si tratta di affermazioni completamente false e prive di fondamento. A questo punto, oltre a chiedere un risarcimento, cercheremo di capire chi ci possa essere dietro tutto questo». Roberto Marongiu passa al contrattacco. Dopo aver appreso dalla Provincia e da Civonline.it della smentita di Vittorio Bosone, il consigliere comunale del Pdl si è sentito con il sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca: «Era pronto – afferma Marongiu – a restituirmi la delega assessorile immediatamente. Ma mi sono preso una settimana di tempo per allentare la tensione, cercare di capire e stare con la mia famiglia. Per me sono stati giorni difficili, si è trattato di accuse infamanti, pesantissime». Chi potrebbe essere il ‘‘corvo’’? «Me lo chiedo anche io – risponde – e concordo sul fatto che sicuramente si tratta di qualcuno della zona, con una certa conoscenza del settore delle intercettazioni». «A questo punto – spiegano gli avvocati Paolo Tagliaferri e Salvatore Sciullo oltre a presentare le denunce relative alla diffamazione a mezzo stampa, chiederemo alle Procure interessate, di Milano e Imperia, partendo da quella di Civitavecchia, competente per territorio, di fare chiarezza sulla calunnia per interposta persona commessa ai danni di Marongiu. Vogliamo chiudere la pattumiera da cui è uscito questo venticello maleodorante». Nel risvolto politico della vicenda si era inserito anche l’onorevole Pietro Tidei, che con un quotidiano aveva commentato: «Ora capisco perché sono caduto», riferendosi ai presunti ricatti ai danni dell’ex assessore Fabio Quartieri. «Tidei – risponde Marongiu – è caduto perché è venuta meno la fiducia della gente. Io, Maggi e Quartieri lo abbiamo sfiduciato, con convinzione, e non dobbiamo pentirci di nulla. Il suo commento oltretutto si basa su un presupposto inesistente, come ha già dimostrato il fax di Bosone». L’intervista integrale nello speciale Bianco & Nero in onda lunedì alle 21 su Rete Oro.

ULTIME NEWS