Pubblicato il

Lavoratori della Melfi, stipendi in ritardo

CIVITAVECCHIA – Il segretario della Fp-Cgil Diego Nunzi interviene sul pagamento degli stipendi ai lavoratori della Melfi Srl, la società che gestisce il depuratore di Civitavecchia. «La Melfi – si legge in una nota – ormai puntualmente ogni mese rimanda il pagamento degli stipendi ai lavoratori del depuratore di Civitavecchia, giustificando tale atteggiamento con gli eccessivi ritardi nel pagamento dei servizi da parte del Pincio». Il sindacato stigmatizza il comportamento dell’azienda che a fronte delle legittime richieste dei lavoratori risponderebbe in maniera arrogante e provocatoria: «Le condizioni sono queste e se non vi sta bene potete anche andare». Diego Nunzi della Fp-Cgil ritiene tale atteggiamento irriguardoso e significativo della scarsa attenzione di un’azienda nei confronti dei propri lavoratori «quando invece – prosegue il sindacalista – ci si aspetterebbe tutt’altro comportamento da parte di chi, a torto, non osserva nessuna puntualità nel pagamento delle spettanze». Per quanto di sua competenza, le parti sociali hanno attivato le procedure per il raffreddamento del conflitto al Prefetto di Roma: «Tuttavia – conclude il sindacato – al fine di scongiurare ulteriori inasprimenti della vertenza in essere, riteniamo necessaria una convocazione delle parti in presenza del sindaco Moscherini, perché riteniamo che la parte politica non possa ritenersi esclusa dalle responsabilità dei fatti».

ULTIME NEWS