Pubblicato il

Lavori al cimitero, Gatti interroga il Sindaco

Presentata un’interpellanza condivisa dal Pd per far luce sull’appalto affidato alla ditta Fabbi senza alcuna autorizzazione scritta Il consigliere comunale di minoranza: «Non si riesce a capire con quale procedura l’impresa sia stata individuata» Da un esame eseguito dall’assessorato alle Manutenzioni risulterebbero delle incongruenze tra le fatture emesse e il reale costo delle commesse eseguite

Presentata un’interpellanza condivisa dal Pd per far luce sull’appalto affidato alla ditta Fabbi senza alcuna autorizzazione scritta Il consigliere comunale di minoranza: «Non si riesce a capire con quale procedura l’impresa sia stata individuata» Da un esame eseguito dall’assessorato alle Manutenzioni risulterebbero delle incongruenze tra le fatture emesse e il reale costo delle commesse eseguite

ALESSIOCIVITAVECCHIA – La vicenda relativa ai lavori eseguiti all’interno del cimitero vecchio, in assenza di ogni tipo di autorizzazione da parte del Comune, hanno scatenato la reazione dell’opposizione. Il consigliere comunale Alessio Gatti, a nome del Partito democratico, ha infatti presentato al sindaco Moscherini un’interrogazione urgente con risposta scritta, allo scopo di far chiarezza sulla questione alla quale La Provincia nei giorni scorsi ha dato ampio risalto. «Premesso che sono usciti sulla stampa articoli riguardanti i lavori realizzati presso il cimitero comunale – si legge nell’interrogazione di Gatti – considerato che in data 3 novembre 2008 la società ‘‘Mauro Fabbi’’ ha presentato una fattura di 68 mila euro più Iva (fattura numero 24) a fronte di lavori realizzati al cimitero vecchio, tenuto conto che tali lavori non risultano formalmente commissionati da nessun funzionario o dirigente dell’ente poiché non esiste nessuna determina in merito e visto che ad oggi non si riesce a capire chi abbia commissionato alla Società Mauro Fabbi i lavori di manutenzione del cimitero – c’è scritto ancora nell’atto presentato al Pincio – chiedo di sapere chi ha commissionato i lavori di manutenzione alla società Mauro Fabbi, perché teli lavori non sono stati commissionati attraverso una determina dirigenziale, di conoscere con quali procedure sia stata individuata la società Fabbi per l’esecuzione di tali lavori e di sapere come l’amministrazione intende comportarsi con la società che ha eseguito i lavori». Un vero grattacapo per il Comune, considerato tra l’altro che nell’ambito delle verifiche commissionate dal sindaco Gianni Moscherini e dall’assessore alle Manutenzioni Mauro Campidonico, sui materiali e sulla consistenza delle opere svolte da tutte le imprese private per conto del Pincio, il dirigente Roberto Madonna avrebbe attribuito ai lavori eseguiti all’interno del cimitero vecchio un valore di poco inferiore ai 20 mila euro, oltre 48 mila euro in meno rispetto alle richieste formulate. L’opposizione in questa fase sembrerebbe intenzionata a vederci chiaro e per questo motivo ha chiesto al primo cittadino di relazionare sui fatti accaduti.

ULTIME NEWS