Pubblicato il

“Il 5 per mille ai Servizi sociali, un gesto d’amore che non costa nulla”

LADISPOLI – “Il cinque per mille destinato al Comune di Ladispoli per i Servizi sociali può essere determinante per la qualità della vita dei soggetti più deboli”. Con queste parole il delegato del sindaco alle politiche sociali Amico Gandini ha reso noto che anche quest’anno, i contribuenti in fase di compilazione delle loro denunce dei redditi (modello Unico, Cud o 730) relative al periodo di imposta 2010 potranno destinare il 5 per mille delle loro trattenute Irpef al Comune di Ladispoli per sostenere alcune attività inerenti l’area dei servizi sociali. “Non si tratta – ha proseguito Gandini – di una tassa aggiuntiva, cambia solo il destinatario di una quota pari al 5 per mille della dichiarazione dei redditi che invece di andare allo Stato sarà assegnata al Comune. In allegato a tutti i modelli per la dichiarazione dei redditi i cittadini troveranno un apposito modulo: per scegliere il Comune quale destinatario del 5 per mille è sufficiente firmare nel riquadro che riporta la scritta Attività sociali svolte dal Comune di residenza al contribuente. In questo modo si contribuirà a sostenere la spesa sociale alleviando molte situazioni di disagio. Con una semplice firma, che non costa nulla, si potrà fare un grande gesto di solidarietà”. “Purtroppo – ha concluso Gandini – anche nel 2011 il Fondo nazionale per le politiche sociali che serve a finanziare gli interventi sul territorio per le attività sociali è stato fortemente ridimensionato. Dare al Comune il 5 per mille aiuta a recuperare almeno una parte di fondi che sono venuti a mancare per aiutare le fasce più bisognose della nostra città. E’ importante ricordare che se non si firma per il 5 per mille non si risparmia nulla”. Per maggiori informazioni ci si può rivolgere agli uffici amministrativi del Comune il cui codice fiscale è 02641830589.

ULTIME NEWS