Pubblicato il

“Ladispoli, città del mondo cresciuta grazie all'impegno di tutti”

LADISPOLI – “Se Ladispoli è cresciuta lo si deve soprattutto all’opera dei suoi cittadini che hanno contribuito a costruire una comunità aperta, solidale e cosmopolita”. Con queste parole il sindaco di Ladispoli Crescenzo Paliotta, in un’aula consiliare gremita all’inverosimile, giovedì 6 maggio, ha dato il via ai festeggiamenti per i quaranta anni di autonomia della città balneare dal comune di Cerveteri. Alla manifestazione erano presenti oltre al sindaco Paliotta, Amico Gandini due volte sindaco e primo presidente del consiglio comunale, i sette sindaci che si sono succeduti negli anni alla guida di Ladispoli, amministratori comunali ed ex amministratori e i rappresentanti delle forze dell’ordine, delle associazioni di volontariato, della scuola e dei parroci. Presente alla cerimonia di inaugurazione anche Stefano Cetica, nuovo assessore al bilancio della Regione Lazio ed ex consigliere comunale di Ladispoli. “A chi come me – ha aggiunto Paliotta – ha avuto l’onore e la fortuna di essere amministratore sia della Ladispoli appena diventata comune autonomo sia della città attuale rimane dentro la sensazione profonda di essere cresciuto insieme ai luoghi insieme alla comunità. Il nostro è un luogo dove si sono trovate a passare centinaia di migliaia di persone. E di quante, di queste migliaia, si sono fermate a vivere insieme a chi, in quel luogo, c’era nato”. Durante la celebrazione è stato scoperto il pannello dedicato ai concittadini “pionieri” dell’Autonomia ed è stata consegnata la cittadinanza onoraria a Carlo Felici, primo firmatario della Legge Parlamentare del 1970. Durante la manifestazione si è esibito il coro multietnico “Piccole Armonie”, composto da bambini della scuola elementare “Giovanni Falcone. Il programma delle celebrazioni per il quarantennale prosegue sabato 8 maggio alle ore 18,30 in piazza Rossellini con la premiazione dei maestri dello sport a cui seguirà, alle ore 19, il concerto dei Bluebossa Trio che eseguiranno musiche di Paolo Conte, Lucio Battisti, Cole Porter e Fabio Concato. Domenica 9 maggio in piazza Rossellini, a partire dal mattino, grande festa multietnica e alle 20 ballo per tutti. Sempre domenica, alle 18 in aula consiliare, concerto del Coro Polifonico “Ladislao in canto” che eseguirà brani di Verdi, Mascagni, Mogol e Tosti. Lunedì 10 maggio, invece, sarà interamente dedicato alle scuole con la premiazione del tema “La mia città” durante la quale è previsto un dibattito tra gli alunni delle quinte classi superiori e i sette Sindaci”.

ULTIME NEWS