Pubblicato il

Legna: via all'acquisto presso l'Università Agraria

TARQUINIA – È’ possibile procedere all’acquisto della legna da ardere presso l’Università Agraria di Tarquinia, uno dei servizi storici dell’Ente di via Garibaldi che sostanzia l’antico diritto di legnatico riservato all’utenza. “Si è trattato – spiega l’assessore Daniele Ciambella – di una vera e propria corsa contro il tempo, che ci ha permesso di garantire un servizio importante, riservato da sempre all’utenza. L’acquisizione dei boschi di Monte Romano, avvenuta nel mese di ottobre, ha ritardato l’avvio dei procedimenti amministrativi e ciò nonostante siamo riusciti, in tempi utili, a rendere operativo il servizio grazie al lavoro dei dipendenti dell’Ente, al supporto della Provincia di Viterbo e alle preziose indicazioni del Corpo Forestale dello Stato. Il capitolo costi segna un’importante risposta alla tutela del potere d’acquisto dei cittadini di Tarquinia, in quanto il costo della legna e dei servizi connessi (carico taglio e trasporto) è rimasto assolutamente invariato rispetto all’anno precedente, tutelando così dalle vessazioni stagionali i nostri utenti, con importanti ribassi percentuali sui prezzi praticati dal mercato”. “La legna proviene dai Boschi delle Cese – aggiunge Ciambella – con caratteristiche qualitative che, in rapporto al prezzo, sono di difficile reperimento presso altre realtà. Il pagamento si effettuerà presso l’ufficio Urp dell’Ente, mentre la legna può essere ritirata al Centro aziendale della Roccaccia o consegnata a casa”. “Tutela del potere di acquisto, miglioramento del servizio, snellimento delle procedure – conclude Ciambella – questi, al di là delle polemiche, i risultati conseguiti dall’attuale amministrazione nell’ambito di un servizio storico, segno palese di confronto con il passato e di attenzione alle necessità degli utenti”.

ULTIME NEWS