Pubblicato il

Lettera con proiettile ad Alemanno. Gap: "No ai rifiuti ad Allumiere"

ALLUMIERE  – Un plico giallo con una lettera e un proiettile è stato recapitato in Campidoglio, indirizzato al sindaco Alemanno. La lettera è firmata Gap, gruppi d’azione patriottica. A darne notizia è stato il portavoce del sindaco, Simone Turbolente. Recapitato a palazzo Senatorio attorno alle 13, il plico è stato passato al metal detector per i controlli ed è risultato contenere qualcosa. Per questo sono stati allertati gli uffici del sindaco e di conseguenza le forze dell’ordine. In corso accertamenti della polizia scientifica. Sulla vicenda, la Procura ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per minacce gravi. Tra l’invio di un bossolo e il ritrovamento di microspie all’intero degli uffici di Renata Polverini “c’e’ effettivamente una coincidenza un po’ strana”, ha commentato Alemanno: “L’episodio del ritrovamento delle microspie all’interno degli uffici della Polverini e’ molto inquietante – ha aggiunto – e anche questo bossolo recapitato e’ un segno brutto: gli episodi possono essere effetti di un clima politico troppo aggressivo e troppo negativo. C’e’ troppa aggressivita’ nell’aria, troppa voglia di fare conflitti che demonizzano le persone – ha aggiunto Alemanno – sia io che la Polverini siamo stati al centro di molti attacchi e demonizzazioni da parte dei nostri avversari. Spero che questo non sia il segnale di qualcuno che stia raccogliendo il messaggio”. Al sindaco è giunta la solidarietà trasversale del mondo politico. Nel mirino dei gap l’ipotesi di realizzare una discarica di rifiuti ad Allumiere: “Gli enti locali, le popolazioni locali e la Regione lazio hanno detto no alla mega-discarica di Allumiere – si legge nella lettera che accompagna il bossolo – L’intervento del governo rappresenta un escamotage giuridico per mettere le mani su un business miliardario. Di fronte ad una situazione contreta di ‘summum ius, summa iniuria’, ci sentiremo legittimati per stato di necessità a ripristinare la supremazia della sovranità popolare sull’abuso di potere della classe dei governanti. Per ciò stesso, ogni mezzo potrà essere utilizzato per il bene comune della classe dei governati”. E’ il “no” all’ipotesi di una discarica ad Allumiere, per sostituire quella di Malagrotta, il fulcro della lettera firmata Gruppi di Azione Patriottica inviata oggi al sindaco Gianni Alemanno insieme a un proiettile. Una missiva in cui si citano, oltre al sindaco, anche il presidente del consiglio Silvio Berlusconi e il ministro della Difesa Ignazio La Russa. “Inviamo al proponente dell’idea della mega-discarica, il boia Alemanno, una busta con un ‘confetto’: è solo uno scherzo, per ora”, si legge. Secondo i Gap sul futuro di Malagrotta è prevedibile un intervento diretto del governo.

ULTIME NEWS