Pubblicato il

Lo stupro consumato con l’auto di servizio

MONTALTO DI CASTRO. Nuovi particolari sul vigilantes finito in carcere per violenza sessuale aggravata nei confronti di un invalido  La sentenza della Corte d’Appello arriva dopo 16 anni dai fatti

MONTALTO DI CASTRO. Nuovi particolari sul vigilantes finito in carcere per violenza sessuale aggravata nei confronti di un invalido  La sentenza della Corte d’Appello arriva dopo 16 anni dai fatti

MONTALTO DI CASTRO – Con l’auto di servizio, aveva concesso un passaggio ad un 24enne e poi, durante il tragitto Pescia Romana-Montalto di Castro, abusò sessualmente di del giovane, peraltro invalido. Per quell’episodio, risalente a ben 16 anni fa, il montaltese Roberto Della Verde, 46 anni, dovrà adesso scontare in carcere 3 anni, 3 mesi e 7 giorni, per violenza sessuale aggravata. Lo ha deciso mercoledì la Corte d’Appello di Perugia che ha emesso la sentenza di condanna nei confronti dell’uomo, dipendente presso un istituto di vigilanza privata. I poliziotti del Commissariato di Tarquinia, diretto dal vice questore aggiunto Riccardo Bartoli, mercoledì intorno all’ora di pranzo, si sono recati presso l’abitazione dell’uomo, lo hanno prelevato e condotto presso il carcere di Civitavecchia Borgata Aurelia. Sconcertati i famigliari e anche molti montaltesi per la sentenza che giunge dopo ben 16 anni dai fatti contestati. Era marzo ‘95, quando la mamma del giovane, A.M. le sue iniziali, denunciò presso la locale stazione dei Carabinieri che il figlio aveva subito violenze sessuali dall’allora 30enne Roberto Della Verde. Il giovane, con problemi di invalidità riconosciuta all’80%, venne sentito anche dagli assistenti sociali che confermarono la violenza subita e riuscirono a ricostruire anche i particolari. Della Verde, a maggio ’96, trascorse un mese in prigione poi venne scarcerato. La vicenda, all’epoca finita agli onori delle cronache, fece molto scalpore in quanto vedeva coinvolte due persone di Montalto di Castro, entrambe molto conosciute. Quella ferita ora ritorna in tutta la sua tragicità. I famigliari di Della Verde, l’uomo è sposato con tre figli, si sono rivolti ad un nuovo legale per chiedere la scarcerazione di Della Verde.

ULTIME NEWS