Pubblicato il

Lollobrigida: "Massimo impegno per il porto"

CIVITAVECCHIA – Prima partecipazione ufficiale alle vicende portuali, ieri mattina, del neo assessore ai Trasporti della Regione Lazio Francesco Lollobrigida che si è recato in Authority per la riunione del comitato portuale. Il coordinatore provinciale del Popolo delle Libertà si è prima intrattenuto per quasi un’ora con il presidente di Molo Vespucci Fabio Ciani e con il segretario generale Giuseppe Guacci per un confronto ‘‘volante’’ su alcune tematiche in discussione. «Siamo attentissimi a quello che accade all’interno di una delle strutture più importanti della Regione Lazio che segna la nostra volontà, da sempre, di sostenere questo quadrante per lo sviluppo non soltanto del territorio ma dell’intera Regione – ha spiegato prima di prendere parte alla riunione – negli anni il porto di Civitavecchia, insieme agli altri scali del network, Fiumicino e Gaeta, ha significato sviluppo per questo territorio. E su questa strada occorre farlo crescere». Certo in questi ultimi anni sono mancati degli interventi concreti, dal punto di vista economico, per dare respiro allo scalo e sostenerne la crescita. Soprattutto, da più parti, è sempre stata lamentata una scarsa attenzione al sistema delle infrastrutture, viarie e ferroviarie, per permettere collegamenti migliori con l’entroterra. Ma anche l’assenza di un collegamento diretto ferroviario con Fiumicino o un adeguata linea con la stessa città di Roma, con quella attuale ormai in sofferenza. «La nostra presenza qui in porto, e quindi la mia oggi in comitato portuale – ha aggiunto l’assessore Lollobrigida – sta a significare l’attenzione che vogliamo porre per migliorare il quadro attuale della situazione. Siamo qui a sostenere che si deve andare avanti sulla strada dello sviluppo, con il supporto della Regione e con un nostro intervento diretto. Per quanto riguarda le infrastrutture, e quindi un piano di rilancio del territorio anche sotto questo punto di vista, il nostro obiettivo è di lavorare per cercare di invertire la rotta». Secondo l’assessore, infatti, «negli ultimi anni non è stata posta la stessa attenzione che noi oggi – ha chiarito – vogliamo garantire come istituzione. Nonostante la fase congiunturale ed economica non proprio positiva, cercheremo comunque di fare di tutto per migliorare le cose ed intervenire in maniera seria e concreta».

ULTIME NEWS