Pubblicato il

L’Aeop di Tarquinia presente a Roma per i 150 anni dell’unità d’Italia

TARQUINIA – L’A.E.O.P. Associazione Europea Operatori Polizia Tarquinia ha presenziato martedì scorso a Roma al picchetto d’onore per la ricorrenza nazionale della Repubblica e per i 150 anni dell’Unità d’Italia. L’evento si è svolto nella capitale nel piazzale della Chiesa di S. Maria Causa Nostra Laetitiae, alla presenza dell’On. Filippo Ascierto della commissione Difesa della Camera dei Deputati, del Cavaliere Salvatore Scalia, vicepresidente nazionale del centro Italia dell’U.n.s.i Unione nazionale sott’ufficiali italiani, del presidente nazionale dell’A.e.o.p. Alessandro Cetti, dei rappresentanti dell’A.n.c.i. Associazione nazionale carabinieri in congedo, e una delegazione di dieci operatori dell’A.e.o.p. Tarquinia con il presidente Alessandro Sacripanti. La cerimonia è iniziata con il concentramento della banda dell’Associazione nazionale carabinieri in congedo che ha suonato davanti ad una folta presenza di cittadini intervenuti per l’occasione alcune marce militari, e l’inno nazionale. Tutte le rappresentanze civili e militari hanno poi seguito la Santa Messa svolta in onore di tutti i caduti di tutte le guerre e delle missioni di pace. Dopo il rito religioso si è proceduti alla posa della corona d’alloro in piazza Siderea alla stele nel monumento dei caduti, dove sono intervenuti altre personalità civili e militari. Durante la commemorazione sono stati consegnati degli riconoscimenti ad alcuni rappresentanti militari presenti, e il gruppo di dieci volontari di Protezione civile dell’A.e.o.p. di Tarquinia ha rappresentato la propria Associazione a livello nazionale con un picchetto d’onore per la ricorrenza nazionale della Repubblica e per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Parole di soddisfazione sono state espresse dal presidente Alessandro Sacripanti –“Per noi è stato un momento di grande emozione, è la prima volta che siamo presenti ad un picchetto d’onore, e averlo svolto in questa occasione è ancora più importante. Abbiamo portato il nome di Tarquinia nella capitale per questo grande evento di carattere nazionale, alla presenza di grandi personalità politici, militari e civili. In questi anni – conclude Sacripanti – abbiamo svolto numerosi servizi e ci siamo intensificati in molti aspetti. Ringraziamo il presidente nazionale Alessandro Cetti per aver assegnato alla nostra sezione questo importante servizio nella capitale”.

ULTIME NEWS