Pubblicato il

L’amministrazione comunale difende Lombardi: «Dall’opposizione solo beceri attacchi comunisti»

CIVITAVECCHIA – L’amministrazione comunale replica alle dichiarazioni di Marietta Tidei circa il coinvolgimento del supermanager Massimo Lombardi nella vicenda palermitana della società Amia. «Lombardi – si legge in una nota – non ha niente a che fare con la società coinvolta nell’emergenza rifiuti di Palermo. Il manager infatti è stato amministratore unico di Ato3 Palermo Ambiente Spa fino all’estate 2008. La società – prosegue l’amministrazione – non ha alcuna partecipazione azionaria in Amia e svolge soltanto una funzione di controllo sul contratto di servizio che è in essere tra Amia e Comune». Nel comunicato si afferma che alla messa in liquidazione della società si sarebbe arrivati all’interno della ridefinizione di tutti gli assetti legati agli ambiti territoriali di cui la Regione Sicilia aveva già disposto la riduzione quantitativa. «Spiace constatare – prosegue la nota – che Marietta Tidei abbia voluto utilizzare strumentalmente e demagogicamente i circa 700 mila euro di ricapitalizzazione disposti in favore di Palermo Ambiente e volti unicamente a garantire il salario dei lavoratori. Il consigliere Tidiei mistifica la realtà dei fatti – afferma l’amministrazione comunale – demonizzando la professionalità di persone cui è stato affidato il delicato compito di gestire le principali aziende cittadine, con riferimenti del tutto falsi ad emolumenti percepiti in ragione del servizio svolto». Si parla infine di comportamenti dell’opposizione frutto della becera mentalità comunista, mentre si apprende che Lombardi avrebbe dato mandato ai legali per richiedere il risarcimento di eventuali danni subiti.

ULTIME NEWS