Pubblicato il

L’Andos chiede il potenziamento dell’unità operativa di Oncologia

Servono macchinari più moderni e un incremento del personale

Servono macchinari più moderni e un incremento del personale

TARQUINIA – Il day hospital oncologico conferma la qualità del servizio offerto ai cittadini. Ad esprimere i ringraziamenti all’importante struttura è il locale comitato dell’Andos, l’Associazione nazionale donne operate al seno. «Le dottoresse Maria Pia Poleggi e Maria Sofia Rosati, e con loro le infermiere Filena Gaudio e Miriam Catalani, dimostrano cortesia e dolcezza nei confronti dei pazienti, a cui si aggiungono l’estrema professionalità e il forte legame umano che si crea tra il personale e i pazienti. L’unità operativa svolge un ruolo importantissimo e costituisce un polo di assoluta eccellenza, a cui si rivolgono sia i cittadini di Tarquinia sia quelli dei comuni limitrofi, in primis quello di Civitavecchia. Pertanto lanciamo anche un appello ai vertici aziendali dell’Ausl affinché l’unità operativa sia ulteriormente potenziata, dotandola di più moderni macchinari e incrementando il personale che vi opera. Occorre creare condizioni per continuare a lavorare al meglio». (Ale.Ro.)

ULTIME NEWS