Pubblicato il

‘‘Divino etrusco’’: via alla manifestazione

Da venerdì il centro storico di Tarquinia diventa protagonista con degustazioni, visite guidate e musica

Da venerdì il centro storico di Tarquinia diventa protagonista con degustazioni, visite guidate e musica

TARQUINIA – Prende il via venerdì sera la terza edizione di ‘‘Divino Etrusco-Dodegustando’’, la rassegna dedicata al vino delle dodici città etrusche, con banchi d’assaggio, degustazioni, visite guidate, serate musicali. Stasera alle 20 inaugurazione al museo nazionale etrusco. Nel centro storico di Tarquinia si snoderà un percorso che attraverserà le principali piazze del centro storico, dove saranno ospitati gli stand delle varie cantine. In piazza Duomo i turisti potranno assaggiare i vini della tenuta Sant’Isidoro di Tarquinia, della cantina Avignonesi di Cortona e quelli della cantina sociale di Cerveteri. Si sale poi per piazza Soderini con i vini della cantina Sangiusto di Piombino e quelli di Colle Santa Mustiola di Chiusi, per arrivare in piazza delle Erbe dove saranno protagonisti la cantina Goretti di Perugia e Archibusacci di Vulci. Il percorso prevede poi, in piazza San Giovanni, la ‘‘Fattoria di Gratena’’ da Arezzo e Puri Charlotte da Bolsena, per giungere poi in piazza Umberto I con Orvieto (cantina Palazzone) e Tarquinia (vini Cerenini), fino all’alberata Dante Alighieri dove concluderanno il percorso le ‘‘Terre del Veio’’ e la tenuta Monte Rosola di Volterra. Un occhio sempre più puntato, nel frattempo, sulla sicurezza, anche in sinergia con la Provincia di Viterbo, che con l’assessore Antonio Rizzello ha lanciato la campagna ‘‘Non farti soffiare la patente’’, con la distribuzione di circa 10mila alcol test nelle feste del vino della Tuscia. Pietro Serafini, consigliere comunale di Tarquinia, punta l’attenzione anche all’esperienza dello scorso anno: «Non c’è stato alcun tipo d’incidente, anche grazie alla particolare formula che punta sulla qualità».

ULTIME NEWS