Pubblicato il

&lsquo;&lsquo;Padre Pio&rsquo;&rsquo;, Ciogli preannuncia un ricorso al Tar <br />

CERVETERI – «Siamo curiosi di sapere quale logica ci sia dietro la decisione della Regione Lazio di trasformare un ospedale attrezzato in un senmplice posto di primo intervento, ubicato per giunta in una zona con forte carenza di presidi sanitari » Queste le parole del sindaco di Cerveteri Gino Ciogli alla notizia che il Tar del lazio, per decidere sulle contestazioni del comune di Bracciano al piano di riorganizzazione della rete ospedaliera del lazio, abbia chiesto alla Regione documentati chiarimenti in merito al ridimensionamento dell’ospedale Padre Pio. «Saremo ancora al Tar il 20 aprile – continua il sindaco Ciogli – per contrastare un progetto che penalizza così tante persone». (Val.Cer)

ULTIME NEWS