Pubblicato il

‘‘Porta a porta’’: il kit arriva nelle case

CERVETERI. Oggi il programma è stato illustrato tra gli altri dall’assessore all’ambiente Aldo De Angelis e dall’omologo Michele Civita A dicembre parte ufficialmente il progetto per la raccolta differenziata

CERVETERI. Oggi il programma è stato illustrato tra gli altri dall’assessore all’ambiente Aldo De Angelis e dall’omologo Michele Civita A dicembre parte ufficialmente il progetto per la raccolta differenziata

CERVETERIdi STEFANIA VIGNAROLI

CERVETERI – La raccolta differenziata bussa alle case del comune etrusco. Questa mattina le famiglie residenti nel centro storico e nella frazione di Valcanneto riceveranno il kit per iniziare la ‘‘differenziata porta a porta’’, progetto finanziato dalla Provincia di Roma in collaborazione con l’azienda Tekneko.
Ad illustrare il futuro programma di smaltimento, volto ad arginare ‘‘Monte Cupinoro’’, l’assessore all’Ambiente Aldo De Angelis, l’amministratore delegato della Tekneko, Umberto di Carlo, l’ingegnere Angelini e l’assessore provinciale alle Politiche del territorio e alla tutela ambientale Michele Civita, che oggi in una conferenza stampa, tenutasi nella sala Ruspoli, hanno incontrato la popolazione e spiegato la nuova politica di smaltimento.
«Siamo abituati a sotterrare rifiuti che si possono riutilizzare come l’alluminio e la plastica – ha detto l’assessore Civita – le discariche creano ingenti danni ambientali e sono ormai sature, la differenziata porta porta, con un po’ di impegno da parte di tutti noi è il futuro».
Il progetto, vista l’estensione del comune di Cerveteri, prevede quattro stadi di attivazione, il primo step impegnerà la zona di Valcanneto e del centro storico, dove verranno rimossi i cassonetti stradali, al loro posto, condomini e abitazioni riceveranno in dotazione contenitori personali contrassegnati da vari colori, ad ogni colore corrisponderà un tipo di rifiuto.
«Il metodo di raccolta è facile e veloce – ha proseguito l’assessore provinciale Civita – gli operatori ecologici ogni mattina svuoteranno i contenitori che devono essere esposti di fronte ad ogni abitazione secondo i giorni e gli orari fissati da un calendario di raccolta».
La nuova pianificazione di smaltimento prevede inoltre nuova assunzione di personale che dovrà occuparsi della differenziata: «Nella nostra azienda quaranta dipendenti sono di Cerveteri – afferma l’amministratore delegato della Tekneko Umberto di Carlo – numero che aumenterà con l’avvio del progetto. Cercheremo di essere il più trasparente possibili nel riciclo, per premiare gli sforzi della popolazione. Ogni rifiuto confluirà in una discarica specifica atta al suo recupero».

ULTIME NEWS