Pubblicato il

Marsili, il giorno delle lacrime

Bagno di folla in chiesa per l’ultimo saluto al popolare dottore morto sabato sera Dopo l’omelia il feretro ha lasciato la cattedrale tra gli applausi di amici, parenti e conoscenti che si sono stretti intorno alla famiglia del medico

Bagno di folla in chiesa per l’ultimo saluto al popolare dottore morto sabato sera Dopo l’omelia il feretro ha lasciato la cattedrale tra gli applausi di amici, parenti e conoscenti che si sono stretti intorno alla famiglia del medico

CIVITAVECCHIA – Una falla ossequiosa ha accolto questa mattina davanti alla cattedrale il feretro di Graziano Marsili, popolare medico e personaggio politico locale, venuto a mancare sabato sera dopo un lungo periodo di malattia.
Amici, parenti ma soprattutto tantissimi conoscenti hanno voluto dare l’estremo saluto al ‘‘dottore dei prelievi’’, un toscano dalla battuta sempre pronta, costantemente dalla parte della gente.
Graziano Marsili è stato consigliere comunale e riconosciuto esponente dei socialisti civitavecchiesi, nonché presidente della holding ‘‘Ippocrate’’ che gestisce le farmacie comunali.
Incarichi che lo hanno reso popolare, seppure sarà ricordato come il medico del centro Buonarroti del dottor Tarantino, il professionista che aveva sempre una parola buona per tutti, in grado di mettere a proprio agio anche i pazienti più agitati.
Doverosa la camera ardente all’aula Pucci del Comune, dove lunedì pomeriggio centinaia di persone si sono recate per salutarlo prima dei funerali. 
Questa mattina il corteo ha raggiunto la chiesa poco dopo le 10,30, presente il Sindaco e numerosi esponenti dell’amministrazione comunale e del mondo politico. FUNERALI
Non sono mancati momenti di commozione al passaggio della bara, con gli amici intimi che si sono stretti intorno alla moglie Barbara e ai figli Sophia e Francesco.
Dopo l’omelia la salma ha raggiunto il cimitero, salutata da un lungo applauso.

ULTIME NEWS