Pubblicato il

Megadiscarica: tutto pronto per l’assemblea pubblica

Allumiere. All’incontro interverranno rappresentanti regionali, provinciali e di 14 comuni Ma Alvaro Balloni: «Perchè alcune persone sono state interpellate prima?»

Allumiere. All’incontro interverranno rappresentanti regionali, provinciali e di 14 comuni Ma Alvaro Balloni: «Perchè alcune persone sono state interpellate prima?»

ALLUMIERE – Tutto pronto per l’assemblea pubblica che si svolgerà il prossimo mercoledì 28 ottobre dalle 17.30 nell’Auditorium in piazza della Repubblica a cui parteciperanno i rappresentanti istituzionali regionali, provinciali, locali e dei 14 comuni del comprensorio. L’incontro è promosso dalla giunta Battilocchio perché: «Come amministrazione comunale siamo preoccupati – ha spiegato il primo cittadino (nella foto) – per le notizie pubblicate sui media inerenti all’ipotesi di installare una discarica nel territorio di Allumiere proposta dal sindaco di Roma e dall’amministratore delegato dell’Ama. Promuoviamo quest’assemblea pubblica per affrontare tutti insieme tale problematica, far emergere linee e proposte condivise da tutto il comprensorio e scongiurare insieme la realizzazione della discarica». La giunta Battilocchio ha girato l’invito anche a tutte le forze politiche, civili, sociali, culturali, ambientaliste e dell’associazionismo, ai rappresentanti della stampa e alle reti televisive. «Sollecitiamo la partecipazione di tutti coloro che – ha concluso Battilocchio – vogliono far sentire la loro voce in un momento così importante per garantire il diritto di scelta sul nostro territorio». A margine di questo evento si registra l’intervento del consigliere provinciale dell’Italia dei Valori, Alvaro Balloni che si dice rammaricato perchè: «L’invito mi è stato consegnato solo ieri e per impegni precedenti non potrò esserci, voglio però scusarmi con chi parteciperà ai lavori. Poiché nell’invito che leggo sono riportati i nomi di coloro che hanno già dato l’adesione all’iniziativa, è evidente che gli stessi sono stati previamente interpellati, quindi mi domando: perché alcuni soggetti sono stati interpellati per riceverne in anticipo l’adesione ed al sottoscritto è stato fatto recapitare unicamente l’invito a partecipare all’assemblea? Perché questa disparità di trattamento? In presenza di fatti del genere – è da constatare amaramente che così non si sollecita il dialogo, né a cementificare il rapporto tra Enti Locali e nè a mobilitare tutte le forze che occorrono per vigilare e scongiurare qualsiasi tentativo di porre in essere ulteriori aggravi ambientali».
Rom. Mos.

ULTIME NEWS