Pubblicato il

Megarissa in porto, due arrestati

CIVITAVECCHIA – La megarissa avvenuta nel venerdì in porto, alla banchina 21, ha portato a due arresti e ad una denuncia a piede libero, con due agenti della Polizia di Frontiera che sono dovuti ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso: ne avranno entrambi per 15 giorni. Protagonisti dell’episodio sono stati una ventina di marittimi della Tirrenia che, senza lavoro da qualche settimana, hanno inscenato una protesta contro la nuova società che ha acquisito la Tirrenia e che non sarebbe più disposta a ricorrere a lavoratori ‘‘a chiamata’’. Così hanno scavalcato i cancelli della banchina con l’idea di protestare a bordo; a quel punto i vigilantes hanno chiamato la Polizia, immediatamente intervenuta sul posto per tentare di sedare gli animi. Invece qualcuno di questi ragazzi ha iniziato a spintonare gli agenti, proseguendo con calci e pugni fino all’arrivo dei rinforzi. Due marittimi sono stati arrestati per lesioni, resistenza, violenza ed oltraggio a pubblico ufficiale. Un civitavecchiese è stato denunciato per favoreggiamento: cercava di aiutare i ragazzi a fuggire.

ULTIME NEWS