Pubblicato il

Messina sulla mafia: "Rilanciamo il territorio"

CIVITAVECCHIA – L’intervento del presidente dell’Authority Fabio Ciani che ha respinto l’ipotesi di infiltrazioni mafiose in porto, è stata l’occasione, per il consigliere di amministrazione della Civitavecchia Infrastrutture Piero Messina, di rilanciare il discorso dello sviluppo della città e del suo comprensorio. «Dobbiamo prendere atto dell’onestà intellettuale del presidente Ciani che, uscendo dal coro dei politicanti dell’antimafia, ha respinto il continuo tentativo di criminalizzare il territorio, gridando “al lupo…al lupo!” rispetto al paventato pericolo di infiltrazioni malavitose in ragione delle grandi opere pubbliche che, si spera, possano finalmente dare ossigeno alla economia del territorio in tempi brevi – ha spiegato – basta con i “finti allarmismi” e lavoriamo tutti insieme per cogliere tutte le occasioni di sviluppo che sono alla portata del territorio ed adoperiamoci affinché Governo, Regione e Provincia diano un sostegno vero ai progetti che ci sono e che attendono da troppi anni di essere finanziati e realizzati». L’esponente dell’Udc ha poi sottolineato la necessità, in questa ottica, di riprendere l’iniziativa del sindaco Moscherini «per la costituzione – ha aggiunto – di un tavolo di confronto con i sindacati, le forze imprenditoriali, gli enti e le società presenti sul territorio perché si affronti con unità di intenti il tema del rilancio economico del territorio. Una cosa è certa: non possiamo continuare a pensare che il futuro dei nostri giovani rimanga legato alla presenza delle centrali elettriche: è necessario, invece, puntare sul terziario e, soprattutto, sullo sviluppo del porto».

ULTIME NEWS