Pubblicato il

Milano-Taranto: i centauri fanno tappa a Tarquinia

TARQUINIA – A metà della terza tappa Principina-Latina, mercoledì 7 luglio, la carovana della rievocazione storica della Milano-Taranto si concederà una sosta a Tarquinia. Gli oltre 260 centauri in gara, metà dei quali provenienti dall’estero, si fermeranno nell’ampio parcheggio del centro commerciale Top 16 per ricevere il saluto del Consiglio Comunale dei Giovani, di autorità amministrative e dei responsabili dei punti di accoglienza turistica del Museo Etrusco i quali consegneranno a tutti i partecipanti alcune cartoline ricordo e materiale informativo.
“Tarquinia, una delle più belle cittadine toccate dalla Mi-Ta – affermano soddisfatti gli organizzatori – è ricca di fascino e mistero e i piloti saranno sicuramente colpiti dalle peculiarità di questo antico centro affacciato sulla costa del mar Tirreno, a cavallo della maremma tosco-laziale.Sarà difficile riprendere la marcia verso il traguardo di Latina, dopo aver ammirato Tarquinia. Troppi i tesori d’arte, troppe le vestigia troppi i ricordi storici per non portare nel cuore un pezzetto di questo centro”. Tarquinia, infatti, è un sito archeologico a cielo aperto, ospita un museo etrusco raro e interessante, riporta alle origini della nostra storia. Ha visto giusto Franco Sabatini, il patron della Milano-Taranto, quando ha deciso di inserire nel percorso anchequesta cittadina che rappresenta un biglietto da visita da esibire con orgoglio agli amici motociclisti impegnati nella lunga cavalcata in sella a moto d’epoca. Una volta ritornati a casa, non potranno non ricordare, tra le cose più belle ammirate in questa edizione della Mi-Ta, Tarquinia. Non a caso l’Unesco ha dichiarato la necropoli etrusca patrimonio dell’umanità. A poche settimane dal via (la partenza sarà data domenica 4 luglio a mezzanotte dall’Idroscalo di Milano), la rievocazione storica s’annuncia ancora una volta straordinaria per il percorso, i paesi, le città e le testimonianze storiche e architettoniche che i concorrenti avranno la fortuna di scoprire. Tarquinia sarà come un prezioso gioiello incastonato in quella meravigliosa terra che è l’Italia.

ULTIME NEWS