Pubblicato il

Molfese si racconta al Traiano

Domani alle 21 in scena ‘‘Memorie di un impresario’’ con Anna Campori Dalla delegata alla Cultura Annita Cecchi i complimenti al fondatore del Tenda Durante la serata contributi in video dei più grandi volti dei palcoscenici italiani

Domani alle 21 in scena ‘‘Memorie di un impresario’’ con Anna Campori Dalla delegata alla Cultura Annita Cecchi i complimenti al fondatore del Tenda Durante la serata contributi in video dei più grandi volti dei palcoscenici italiani

MOSTRAdi LUCA GUERINI

CIVITAVECCHIA – Andrà in scena questa sera a partire dalle ore 21 presso la splendida cornice del Teatro Traiano lo spettacolo “Memorie di un impresario” con la presenza sul palcoscenico di Carlo Molfese ed Anna Campori. Ad allietare la serata sarà il celebre gruppo dei Pandemonium. Il fondatore del celebre teatro Tenda del quale la nostra struttura comunale ha ricordato i trent’anni racconterà infatti la propria storia in cui tutto ha inizio in modo un po’ romanzesco. Molfese nasce 74 anni fa a Brienza, provincia di Potenza. I suoi genitori sono napoletani e si trovano da quelle parti per lavoro: sono attori nomadi, “scavalcamontagne” si diceva allora. E come attore debutterà nella stessa Brienza, ad appena quattro giorni di età, il minuscolo Carlo. Il quale, crescendo, incrocerà la sua strada con alcuni tra i più grandi dell’ epoca: Nino Taranto, Pietro De Vico, Ugo D’ Alessio, Franco Sportelli, Pupella e Rosalia Maggio, Amedeo Nazzari, Vittorio De Sica, Aldo Fabrizi. Fino al più grande di tutti, Totò, che lo chiamerà a trascrivere le poesie che componeva estemporaneamente e che andranno a formare la raccolta “’ A livella”. Nel 1962, da attore Molfese decide di farsi impresario. Dirige a Roma il Teatro delle Muse: ospita Carmelo Bene, Paolo Poli, Giancarlo Cobelli e Laura Betti. Accanto al teatro, la musica: Josephine Baker, Gilbert Becaud, Gino Paoli, Sergio Endrigo. Nel 1973, la grande svolta. L’ idea è di portare il teatro e la musica nei quartieri popolari e a prezzi popolari. Nasce il Teatro Tenda, un nuovo modo di fare spettacolo, dove si rappresentano i più importanti allestimenti diventati storia per gli appassionati e gli esperti del settore. In anni più recenti Molfese torna a recitare, cinema e fiction. La regia della serata è di Marco Simeoli con la direzione artistica di Ercole Ammiraglia del teatro di Morlupo.
Sono previsti inoltre interventi in video di Federico Fellini, Gigi Proietti, Vittorio Gassman, Dario Fo, Eduardo De Filippo, Massimo Troisi, Roberto Benigni, Mario Scaccia, Angela Pagano, Lina Sastri, Mariano Rigillo, Cicci Rossini, Domenico Modugno e tanti altri che fecero la fortuna della struttura di Piazza Mancini.
Soddisfatta dell’evento ovviamente la delegata alla cultura Annita Cecchi: «Ringrazio sentitamente l’impresario Carlo Molfese per aver portato nella nostra città una forte atmosfera di amore per il Teatro – commenta – spero che sia presente il maggior numero di pubblico possibile perchè sono contributi di indubbio valore. Come ha detto durante un’intervista Molfese ha dedicato la propria vita nel teatro e per il teatro e questa frase mi ha fortemente emozionato. I miei complimenti poi sono destinati a Pino Quartullo che ha colto questa grande occasione culturale».
L’ingresso alla serata è ovviamente gratuito sino all’esaurimento dei posti disponibili.

ULTIME NEWS