Pubblicato il

Montalto di Castro, si estende il servizio di raccolta porta a porta<br />

 Già iniziata la campagna informativa per le famiglie. Il sindaco Carai: “Miglioreremo ancora i risultati”

 Già iniziata la campagna informativa per le famiglie. Il sindaco Carai: “Miglioreremo ancora i risultati”

MONTALTO DI CASTRO – A partire dal prossimo maggio nel Comune di Montalto di Castro partirà il servizio di raccolta porta a porta anche nelle zone del centro urbano non ancora servite. Ai cittadini residenti verrà consegnato gratuitamente il kit di mastelli domestici per conferire separatamente le varie tipologia di rifiuto (vetro, metallo, plastica, carta, umido, RSU). In questi giorni l’Amministrazione Comunale, in accordo con la ditta appaltatrice del servizio Aimeri Ambiente/Lanzi, ha fatto recapitare presso le abitazioni delle famiglie montaltesi, del materiale informativo ed illustrativo con indicate modalità, giorni e orari di raccolta; i rifiuti opportunamente differenziati verranno così ritirati dagli operatori ecologici direttamente presso le abitazioni. Nelle strade del centro urbano di Montalto di Castro spariranno le campane ed i cassoni stradali; le aree in questione saranno bonificate e riqualificate secondo le varie esigenze, sostituite con parcheggi e/o inerbimenti. “La scelta compiuta dall’Amministrazione Comunale – dice il sindaco Salvatore Carai – già attiva in alcune zone campione del territorio come il centro storico di Montalto di Castro e il centro abitativo di Pescia Romana, è finalizzata a migliorare i risultati sino ad oggi ottenuti. Preciso che la Regione Lazio ha predisposto una proposta di legge che, in sintonia con quella europea vigente in materia di rifiuti e salvaguardia dell’ambiente, ribadisce l’obbligo a tutti i Comuni della Regione di procedere alla riconversione del sistema di raccolta differenziata porta a porta, come sistema di raccolta principale; per i Comuni che non ottempereranno tendenzialmente a tale obbligo, sarà possibile il congelamento di ogni tipo di finanziamento regionale. E’ evidente che una maggiore attenzione del cittadino ad eseguire la raccolta differenziata correttamente, ci permetterà di raggiungere gli obiettivi prefissati e ci potrà garantire nel tempo una stabilizzazione delle tariffe”.

ULTIME NEWS