Pubblicato il

Montalto, oltre 700mila euro di debiti fuori bilancio

L'opposizione insorge

L'opposizione insorge

MONTALTO DI CASTRO – Oltre 700mila euro di debiti fuori bilancio. Questo il tema al centro del dibattito infuocato svoltosi venerdì sera a Montalto di Castro. Punto fondamentale all’ordine del giorno del consiglio, era proprio l’approvazione dei “debiti fuori bilancio” relativi al consuntivo 2009 approvato nel consiglio dello scorso 16 settembre. I debiti, in base a quanto espresso nella delibera di giunta ammonterebbero per la precisione a 787,651,76mila euro. Che ha scatenato un duro attacco da parte dell’opposizione. “Riteniamo di aver partecipato all’ennesima farsa dell’amministrazione – hanno detto i consiglieri comunali Sergio Caci e Fabiola Talenti – L’iter procedurale corretto avrebbe imposto che il riconoscimento dei debiti fuori bilancio fosse effettuato prima dell’approvazione del conto consuntivo, avvenuta nello scorso consiglio del 16 settembre. In quella seduta, è stato dichiarato che non esistevano debiti. Oggi invece, abbiamo constatato che i debiti ci sono e ammontano a centinaia di migliaia di euro. Se, come dice il sindaco Carai, la revisione del consuntivo dura da oltre tre mesi, com’è possibile che un ammanco di ben 787.651,76 euro sia stato rilevato solo in quest’ ultima settimana?” “Due – continuano i consiglieri di minoranza – sono le spiegazioni possibili: o la situazione, come affermato anche dal neo segretario comunale nel precedente consiglio, è fuori controllo e quindi ci dovremmo veramente preoccupare, oppure questo iter, che a nostro parere è decisamente irregolare, è invece servito a coprire un disavanzo del conto consuntivo 2009 di migliaia di euro, al solo scopo di evitare il commissariamento”. “C’è da precisare, inoltre, – dicono Caci e la Talenti – che i debiti fuori bilancio, per essere considerati tali devono avere particolari caratteristiche di urgenza, come previsto dall’art.194 del Testo Unico degli Enti Locali. A nostro giudizio gran parte dei debiti indicati nella delibera erano tutto fuorché urgenti e improcrastinabili”. “Come si possono definire debiti fuori bilancio 237.331,44 euro di bollette Enel non pagate? Come si può definire debito fuori bilancio la realizzazione di un’inutile fontana ornamentale esterna per il teatro polivalente, per oltre 76mila euro?”. Per il Sindaco Carai i debiti fuori bilancio presentati quest’oggi in consiglio e votati all’unanimità, sono assolutamente regolari e sono stati rilevati dopo l’ultima revisione del consuntivo 2009 effettuata a cavallo tra il consiglio di oggi e quello dello scorso settembre”. Al termine del consiglio, il Sindaco, attraverso un comunicato da lui stesso redatto, ha espresso quello che a suo parere è stato il reale andamento dell’intricata vicenda riguardante l’ammanco di un milione di euro e l’approvazione del bilancio consuntivo 2009. Secondo il primo cittadino, “l’opposizione e i quotidiani locali, avrebbero fatto confusione sulle due distinte vicende dell’ammanco di un milione di euro e dell’approvazione del bilancio consuntivo 2009”. “Ci tengo a sottolineare – ha affermato Carai- che il Comune di Montalto di Castro si costituirà parte civile per la truffa che ha ricevuto. Io stesso ho fatto denuncia dell’ammanco e nessuno dell’opposizione si deve permettere di mettere in dubbio la mia parola. I cittadini non devono cadere nei tranelli dell’opposizione, che cerca solo di fare un miscuglio tra le vicenda giudiziaria della truffa ai danni del Comune ed il filone dei controlli della Corte dei conti, creando disinformazione e mistificazione dei fatti reali”.

ULTIME NEWS