Pubblicato il

Nave bloccata per un caso sospetto di Suina

E’ accaduto questa mattina al porto: una quattordicenne di Boston è stata tenuta in isolamento per oltre sette ore. La ragazza è stata trasferita in ambulanza all’ospedale Spallanzani di Roma, raggiunta subito dopo dai genitori. Immediati gli interventi di profilassi: a tutti i passeggeri è stato chiesto di compilare un questionario sulla situazione di salute

E’ accaduto questa mattina al porto: una quattordicenne di Boston è stata tenuta in isolamento per oltre sette ore. La ragazza è stata trasferita in ambulanza all’ospedale Spallanzani di Roma, raggiunta subito dopo dai genitori. Immediati gli interventi di profilassi: a tutti i passeggeri è stato chiesto di compilare un questionario sulla situazione di salute

CIVITAVECCHIA – Nuovo allarme ‘‘suina’’ nel porto di Civitavecchia. Nella mattinata di oggi si sono registrati problemi all’arrivo di una nave, a causa della presenza a bordo di una ragazza che manifestava i sintomi tipici dell’influenza killer. Immediato l’intervento della Capitaneria di porto che nonostante l’impiego di personale in vista dell’arrivo del Presidente della Repubblica è riuscita a garantire la dovuta profilassi. Il caso sospetto riguarda una quattordicenne di Boston, arrivata a Civitavecchia da Barcellona insieme ai genitori e alla sorellina sulla nave da crociera. I primi sintomi la giovanissima li ha avvertiti appena partita da Napoli alla volta di Civitavecchia, tanto che il medico di bordo ha comunicato subito alle autorità la presenza di un caso di sospetto virus A/H1N1. La nave che avrebbe dovuto attraccare alle 7 è rimasta in rada fino a quando la sanità marittima non ha ricevuto i documenti necessari per consentire ai passeggeri di scendere. Il pilota, munito di mascherina, è quindi salito in rada, mentre la quattordicenne è rimasta in isolamento a bordo della nave fino alle 14,20, sotto stretta osservazione medica. Ai passeggeri, scesi uno per volta, i militari della capitaneria di porto hanno fatto monitorare il previsto questionario allo scopo di monitorare le condizioni fisiche di ciascuno di loro prima di consentire l’allontanamento dallo scalo a bordo dei pullman. La giovane è stata invece trasferita in ambulanza all’ospedale Spallanzani di Roma, raggiunta subito dopo dalla sua famiglia. Non si conoscono al momento le sue condizioni di salute.

ULTIME NEWS