Pubblicato il

Navigazione Fs, Messina e Civitavecchia unite

CIVITAVECCHIA – Le segreterie territoriali di Messina e Civitavecchia unite per tentare di giocarsi il tutto e per tutto per salvare il servizio navigazione delle ferrovie, prossimo ad essere smantellato. “Occorre – tornano a ribadire – un tavolo urgente ai massimi livelli che rivendichi l’esigenza di importanti investimenti nel settore, mirati al rilancio del servizio e al mantenimento dei livelli occupazionali. La lotta in atto promossa dai lavoratori di Civitavecchia sarà incrementata con azioni di protesta dell’impianto di Messina nel caso in cui l’azienda non torni sui propri passi”. Secondo i sindacati la chiusura di Civitavecchia rischia di innescare un effetto domino: la direzione navigazione, infatti, ha confermato la continuità territoriale Lazio-Sardegna attraverso un’unità navale che periodicamente verrebbe sottratta alla già carente flotta dello Stretto di Messina. “E’ di facile intuizione – spiegano – che la conclamata rinuncia alla produzione, l’ulteriore impoverimento della flotta e l’esigenza di ricollocare a Messina i lavoratori provenienti da Civitavecchia metterebbero presto in ginocchio la già precaria economia del traghettamento ferroviario dello Stretto”.

ULTIME NEWS