Pubblicato il

 Smantellamento binari Civitavecchia-Orte, Trappolini chiede lumi a Dalia

“E’ necessario verificare la notizia per evitare spiacevoli sorprese”

“E’ necessario verificare la notizia per evitare spiacevoli sorprese”

CIVITAVECCHIA – L’assessore ai Trasporti della Provincia di Viterbo, Renzo Trappolini interviene e chiede spiegazioni al suo omologo in Regione, Franco Dalia, in merito al paventato smantellamento dei binari della ferrovia Civitavecchia Orte.  “In provincia di Viterbo – dice Trappolini – l’attenzione al ripristino della ferrovia dismessa Civitavecchia – Orte è vasto e coinvolgente, considerando che la tratta è indispensabile anche alla valorizzazione degli investimenti pubblici e privati sul Porto di Civitavecchia e sull’Interporto di Orte. Il recente stanziamento, deliberato su sua proposta dalla giunta regionale per il cofinanziamento della riprogettazione della linea, è certamente un atteso passo. Ma è notizia di questi giorni che entro il 2009, il posto di movimento della stazione di diramazione sia della Roma-Viterbo che della Civitavecchia Orte verrà smantellato e disabilitato e, per i soli binari della Roma Viterbo verrà istallato l’impianto Acei, escludendo quelli della Civitavecchia Orte”. A parlare di questa ipotesi è uno dei comitati presenti sul territorio. ”I cittadini – continua Trappolini – si rivolgono all’assessore regionale Dalia e a me che riconoscendo alla Regione il ruolo di legge di interlocutore diretto del gruppo Fs. Per questa ragione anche io chiedo a lei che voglia far verificare la notizia e le conseguenze nel disegno di ripristino della linea. In particolare – conclude – chiedo di verificare la notizia per evitare che altre risorse possano essere spese inutilmente, come già avvenuto, prima della dismissione della tratta da parte del gruppo Fs, il quale per l’economicità degli interventi sulla Civitavecchia Orte non può prescindere dalla manifestata decisione dell’Europa, della Regione del Porto e dell’Interporto in ordine all’avvio dell’iter di ripristino, come richiesto da sempre da tutta la comunità locale”.

ULTIME NEWS