Pubblicato il

Nucleare, Carapella (PD): "No a ipotesi riconversione a Montalto"

MONTALTO DI CASTRO – Il Senato dà il via libera e l’Italia entra nel tunnel del nucleare. Il disegno di legge sullo sviluppo ha avuto il via libera al provvedimento che contiene anche il rilancio del nucleare nel nostro paese. Le ultime notizie sul nucleare presenti nel disegno di legge prevedono che entro sei mesi dall’approvazione della legge vengano definite dal Governo:  la normativa per tornare al nucleare; prevista la possibilità di ritenere i siti ” di interesse strategico nazionale” e quindi con la possibilità di essere sottoposti al controllo militare;  la localizzazione degli impianti; la localizzazione dei sistemi di stoccaggio e deposito dei rifiuti radioattivi. Il provvedimento sullo sviluppo tocca altri ambiti, come il ripristino dei fondi per l’editoria e l’arrivo della class action. 
Immediato il commento del presidente della Commissione Lavori Pubblici e Politiche per la Casa, Giovanni Carapella (Pd) che respinge l’ipotesi del ritorno del nucleare a Montalto di Castro. “All’indomani dell’approvazione da parte del governo Berlusconi, della legge che reintroduce in Italia la possibilità di ricorrere a centrali nucleari per la produzione di energia elettrica, ritengo opportuno ribadire con forza la nostra ferma opposizione ad una qualsiasi ipotesi di riconversione a nucleare della centrale di Montalto di Castro”. “I progetti della Regione Lazio, all’avanguardia nella diffusione dell’energia pulita e nella promozione di una sostenibilità ambientale sul proprio territorio, vanno infatti in tutt’altra direzione ed il futuro di Montalto è proprio quello di divenire la più grande centrale per la produzione di energia pulita del nostro Paese. Chi oggi tiene le redini di questo Paese si assuma la responsabilità di scelte che si muovono in totale controtendenza con quanto è richiesto dalla situazione politica ed economica globale, ma non pensi di poterle imporre, sorpassando la volontà ed il lavoro di chi, con coscienza e serietà, sta tentando di offrire una prospettiva di ripresa e sviluppo al proprio territorio”.

ULTIME NEWS