Pubblicato il

Nucleare, Carapella (Pd): "Polverini esca dalla vaghezza"

MONTALTO DI CASTRO – “‘Mi punge vaghezza’ è il commento che mi verrebbe di fare alla candidata Renata Polverini a proposito delle sue dichiarazioni sul nucleare. Quella del nucleare è una questione molto seria: nel Lazio Governo Berlusconi-Scajola prevede la realizzazione di ben due centrali nucleari, una a Borgo Sabotino in provincia di Latina e l’altra a Montalto di Castro in provincia di Viterbo. La candidata Polverini forse ignora che nel nostro Paese un referendum popolare si è pronunciato proprio contro la realizzazione della centrale di Montalto di Castro e che in questi cinque anni, grazie al centrosinistra, sempre a Montalto è sorto il polo di energia solare più importante d’Italia?”. E’ quanto dichiara in una nota il Presidente della commissione Lavori Pubblici e Politiche per la Casa alla Pisana, Giovanni Carapella (Pd). “Gli elettori – prosegue – hanno bisogno di un confronto politico e programmatico fatto di posizioni chiare e di scelte certe. Il ritorno al nucleare riporterebbe indietro le lancette dell’orologio nella nostra Regione e rimetterebbe in discussione prospettive di sviluppo sostenibile di territori pregiati dove l’intreccio tra storia, cultura e natura può produrre ricchezza, impresa e lavoro. La candidata Polverini esca dalla vaghezza e ci dica chiaramente se sta dalla parte dei territori o da quella del duo Berlusconi-Scajola”.

ULTIME NEWS