Pubblicato il

Nucleare, Zaratti: “Il Governo non comprerà consenso dei cittadini con un piatto di lenticchie"

MONTALTO DI CASTRO – “Con un piatto di lenticchie il Governo pensa di trovare il consenso dei Comuni e dei cittadini per la localizzazione delle centrali nucleari, ma deve rendersi conto che i cittadini sapranno fare bene i conti. – afferma Filiberto Zaratti, assessore regionale all’Ambiente ed esponente di Sinistra Ecologia e Libertà – Il Ministro Scajola, oggi in visita all’expo del nucleare francese nel quale la traballante Areva tenta di piazzare qualche altro pericoloso reattore Epr, nel tentativo di rimettere in sesto i bilanci affossati dall’Epr finlandese i cui costi sono fuori controllo, fa affermazioni che sono prive di qualsiasi fondamento. Dire che poserà la prima pietra di una centrale nucleare, con ogni probabilità a Montalto di Castro è pura utopia, dal momento che il Governo è ancora in alto mare nella costituzione dell’Agenzia per la Sicurezza nucleare, che dispone per il 2010 di solo un milione di euro, non possiede uno statuto e non ne sono definiti i vertici”. “La realtà è che si fanno proclami per iniziare a sviluppare appalti e commesse senza alcuna pianificazione, senza interpellare gli Enti locali e i cittadini, con la convinzione che basti qualche milione l’anno da dare a comuni e province per far passare le insicure centrali nucleari”. Conclude Zaratti

ULTIME NEWS