Pubblicato il

Nuove carceri galleggianti: Civitavecchia in pole position

L’idea è contenuta nel piano presentato al guardasigilli Alfano

L’idea è contenuta nel piano presentato al guardasigilli Alfano

CARCERECIVITAVECCHIA – Civitavecchia potrebbe rientrare nelle città che ospiteranno le carceri galleggianti. La presenza di una grande area portuale protetta infatti, la rende una delle realtà ideali, insieme a Genova, Livorno, Napoli, Ravenna, Gioia Tauro e Palermo. Tutto nel giro di due anni, stando a quanto prospettato nel Piano delle carceri al ministro delle Giustizia Angelino Alfano dal commissario straordinario per l’Edilizia penitenziaria Franco Ionta. Un modello già adottato in Inghilterra e in Olanda, che a quanto pare non fa sorridere gli agenti di Polizia penitenziaria, che nel prospettare grossi problemi logistici a seguito di un’eventuale attuazione del Piano, ricordano come già nel 1999 una legge chiuse le carceri-isola di Pianosa e dell’Asinara, ritenute impossibili da gestire.

ULTIME NEWS