Pubblicato il

Omicidio Diouf, in dieci sul banco dei testimoni

CIVITAVECCHIA – Nuova udienza in Corte d’Assise a Roma nell’ambito del processo contro l’ispettore di Polizia Paolo Morra, accusato di omicidio volontario per aver ucciso l’ambulante senegalese Cheick Mory Diouf la mattina del 31 gennaio dello scorso anno. Questa mattina in aula sono stati ascoltati dieci tra testimoni della pubblica accusa e della parte civile, che hanno ricostruito quanto accadde quella tragica mattina. «Nonostante si trattasse di testi di accusa e parte civile – hanno spiegato i legali del poliziotto Fabio Federico e Maurizio Marino – si è riusciti a far collimare le loro tesi con la nostra, scaturita dall’indagine difensiva condotta, e che ha sottolineato la concitazione del momento e l’imprevedibilità delle reazioni dei due». In questo senso il perito del pm che ha eseguito l’autopsia e l’esame balistico ha sottolineato come i colpi siano avvenuti a brevissima distanza l’uno dall’altro. Sul banco dei testimoni anche il figlio di Morra. Il processo è stato poi aggiornato al 16 giugno prossimo.

ULTIME NEWS