Pubblicato il

Paliotta, stretta sulla vendita di alcolici

Il sindaco di Ladispoli ha emenato un'ordinanza vietando il consumo di alcolici e super-alcolici nei luoghi pubblici. Chiuso per una settimana un esercizio pubblico che vendeva liquori e birre a persone già in evidente stato di ubriachezza

Il sindaco di Ladispoli ha emenato un'ordinanza vietando il consumo di alcolici e super-alcolici nei luoghi pubblici. Chiuso per una settimana un esercizio pubblico che vendeva liquori e birre a persone già in evidente stato di ubriachezza

LADISPOLI –   Stretta dell’ amministrazione comunale di Ladispoli sulla vendita degli alcolici. Con un’ordinanza emanata in giornata, il sindaco Crescenzo Paliotta ha disposto la chiusura per una settimana di un esercizio commerciale già più volte sanzionato per aver protratto l’orario di apertura e per aver venduto alcolici a persone già in evidente stato di ubriachezza, mentre con un secondo provvedimento ha vietato il consumo di sostanze alcoliche e super alcoliche nelle vie e nei luoghi pubblici. In particolare, non si potranno vendere bibite o alcolici in bottiglia dopo le 19,30 (dal 1 ottobre al 30 marzo) e dopo le 21 (dal 1 aprile al 30 settembre). Il consumo potrà avvenire soltanto all’interno degli esercizi commerciali sulle pertinenze esterne private o su suolo pubblico debitamente autorizzato. “L’abuso di alcool – ha spiegato Paliotta – sta diventando sempre di più la causa di comportamenti illegali, che creano problemi alla quiete e alla sicurezza pubblica. Inoltre abbiamo ritenuto di dover evitare l’incivile e pericolosa abitudine di abbandonare in strada i recipienti di vetro”.

ULTIME NEWS