Pubblicato il

Parco Leonardo: ragazzo travolto e ucciso dal treno

Tutta la città di Fiumicino nel dolore

Tutta la città di Fiumicino nel dolore

FIUMICINO – Un ragazzo di 14 anni, Giovanni P. è morto nel pomeriggio dopo essere stato travolto dal treno che dalla stazione Termini era diretto a Fiumicino. L’incidente si è verificato all’altezza del centro commerciale Parco Leonardo. Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Polfer, il giovane, originario di Fiumicino, avrebbe attraversato i binari passando dietro l’ultimo vagone di un treno in sosta e dunque è stato travolto dal convoglio. Il treno, di quelli che collegano Roma Termini con l’aeroporto, viaggiava a velocità sostenuta proprio perché non fa fermate nelle stazioni intermedie. La circolazione ferroviaria é stata interrotta dalle 15,52, con disagi per i passeggeri diretti e in partenza dall’aeroporto. Il giovane ed un altro ragazzo, stavano attraversando i binari, ma Giovanni avrebbe avuto un attimo di esitazione e sarebbe tornato indietro finendo travolto. Il macchinista non avrebbe dunque fatto in tempo a frenare. Sul posto operatori del 118, agenti di polizia e vigili del fuoco che hanno tentanto di liberare il corpo del giovane ancora incastrato sotto il treno. Secondo quanto si è appreso i macchinisti non si sarebbero accorti subito dell’impatto e il treno avrebbe proseguito la corsa per alcuni metri. Trenitalia ha subito attivato un servizio sostitutivo su strada con pullman dedicati, per assicurare i collegamenti da e per l’aeroporto. Le Fs hanno ribadito le elementari norme di sicurezza da osservare in ambito ferroviario: «Non attraversare i binari e non scendere o salire da treni in movimento sono tra le regole che non possono essere mai trascurate». «Esprimo tutto il dolore per la perdita di un ragazzo del nostro territorio sicuro di interpretare il sentimento di tutta la comunità – ha detto il sindaco di Fiumicino Mario Canapini – Sono vicino alla famiglia della giovane vittima, e mi chiedo anche come sia possibile che un treno possa attraversare stazioni ferroviarie nei centri abitati, dove non sono previste fermate, senza rallentare o senza precauzioni».

ULTIME NEWS