Pubblicato il

Parte l’area artigianale di Allumiere

Imprenditori e lavoratori della collina presto potranno disporre di una zona apposita sulla quale realizzare capannoni Due ettari di terreno in località ‘‘Bandita dei buoi’’ a breve saranno a disposizione per circa 15 nuove imprese Il progetto è stato voluto dall’amministrazione del sindaco Augusto Battilocchio con il sostegno della Cna di Civitavecchia

Imprenditori e lavoratori della collina presto potranno disporre di una zona apposita sulla quale realizzare capannoni Due ettari di terreno in località ‘‘Bandita dei buoi’’ a breve saranno a disposizione per circa 15 nuove imprese Il progetto è stato voluto dall’amministrazione del sindaco Augusto Battilocchio con il sostegno della Cna di Civitavecchia

ALLUMIERE – Gli artigiani e gli imprenditori di Allumiere potranno presto disporre di un’apposita area sulla quale realizzare nuovi capannoni per essere in grado di svolgere la loro attività nelle migliori condizioni. Si tratta di un’iniziativa fortemente voluta dall’amministrazione comunale del sindaco Augusto Battilocchio, con il forte impegno dell’assessore delegato Giuseppe Stefanini, a tal fine coadiuvata dalla Cna di Civitavecchia, che ormai è nella dirittura di arrivo, dopo avere già adempiuto alle procedure amministrative urbanistiche, all’acquisizione dell’area ed avere realizzato le opere di urbanizzazione primaria con il finanziamento della Regione. Sul merito si sono già avuti incontri promossi dall’amministrazione comunale con una folta partecipazione di imprenditori allumieraschi e la presenza degli esperti e dirigenti della Cna. In località ‘‘Bandita dei Buoi’’, quindi, su circa due ettari di terreno, sorgeranno tre strutture progettate per contenere un insediamento multiplo di circa 15 imprese. L’amministrazione comunale è anche impegnata a dare una positiva soluzione per migliorare il collegamento stradale dell’area che presenta le tipiche difficoltà dei terreni collinari. Presto sarà esaminato dal consiglio comunale il bando che fissa i criteri per l’assegnazione dei lotti con la formazione di una graduatoria, con il successivo trasferimento del terreno in diritto di proprietà. Fra gli artigiani assegnatari sarà formato un consorzio obbligatorio con il compito di progettare e realizzare i relativi opifici limitatamente alla costruzione della struttura e delle opere esterne. Ogni imprenditore avrà poi cura di completare, con le necessarie personalizzazioni derivanti dalle specifiche attività svolte, le parti interne.
La gestione diretta da parte degli artigiani della realizzazione dell’insediamento è una garanzia che saranno raccolte tutte le particolari esigenze e che il costo dell’opera avrà la minore incidenza possibile nel rispetto dei valori medi di queste opere. «Per gli aspetti finanziari, la Cna – sottolinea il direttore Ulisse Santi – ha già predisposto una ricerca sulle fonti di finanziamento a partire da quanto è garantito dalla legge quadro regionale per l’artigianato, con la concessione di contributi a fondo perduto, nonché attivando i canali per il credito convenzionato ed agevolato». Gli imprenditori che hanno già manifestato interesse a breve saranno convocati dal Comune di Allumiere, per comunicazioni riguardanti il successivo iter burocratico finalizzato all’emissione del bando.

ULTIME NEWS