Pubblicato il

Pd, giallo sulla concessione della Pucci

Tidei e Ranalli chiamano i Carabinieri denunciando scorrettezze in campagna elettorale ma immediatamente fanno marcia indietro Il deputato e il presidente del circolo locale accusano Moscherini: «Dopo aver negato l’uso per manifestazioni politiche ha accordato al candidato del centrodestra Lollobrigida l’utilizzo dell’aula». Ieri i due esponenti di centrosinistra hanno ritrattato il contenuto della nota diramata

Tidei e Ranalli chiamano i Carabinieri denunciando scorrettezze in campagna elettorale ma immediatamente fanno marcia indietro Il deputato e il presidente del circolo locale accusano Moscherini: «Dopo aver negato l’uso per manifestazioni politiche ha accordato al candidato del centrodestra Lollobrigida l’utilizzo dell’aula». Ieri i due esponenti di centrosinistra hanno ritrattato il contenuto della nota diramata

CIVITAVECCHIA – Nuovo giallo nel Partito democratico, questa volta riguardante la concessione della Pucci. Nella tarda serata di sabato, infatti, il presidente del circolo locale, Giovanni Ranalli e l’onorevole Pietro Tidei hanno diramato una nota parlando di una gravissima scorrettezza del Sindaco di Civitavecchia «che – si legge – dopo avere negato l’uso dell’aula per manifestazioni elettorale, il 28 febbraio, viceversa, alle ore 18 era possibile verificare la concessione accordata al candidato di centrodestra alle prossime regionali, Francesco Lollobrigida». Dichiarazioni dure quelle del Pd: «Nella nostra qualità di deputato e di presidente del circolo – prosegue il comunicato – abbiamo informato l’Arma dei Carabinieri per verificare quanto stava accadendo. Presto presenteremo un’urgente interrogazione al Ministro dell’Interno». Ancora due pesi e due misure quindi secondo il Partito democratico «nello stile ben noto di chi continua ad agire favorendo i propri e contrastando gli altri – fanno sapere da via Papa Giulio II – in spregio alle norme e alle regole vigenti nella campagna elettorale». Ventiquattro ore dopo il Pd ha fatto marcia indietro. «Il comunicato “Aula Pucci concessa a Lollobrigida, esposto del Pd contro Moscherini” – fanno sapere dal circolo locale – è da ritenersi insufficiente nella sua composizione e pertanto ritirato dai firmatari». Qual è la vera versione dei fatti? Lo stesso Partito democratico, che in ventiquattro ore ha fatto retromarcia non lo ha chiarito, lasciando un dubbio sull’attendibilità dell’episodio denunciato.

ULTIME NEWS