Pubblicato il

Pedaggi, anche la Perla contro gli aumenti

I sindaci del comprensorio fanno fronte comune e si affiancano alla Provincia nel ricorso al Tar Roberto Bacheca: «Riteniamo doveroso tutelare i nostri cittadini che quotidianamente per motivi di lavoro e di studio si recano a Roma e utilizzano l’autostrada A12. L’incremento dei costi è vergognoso e intollerabile»

I sindaci del comprensorio fanno fronte comune e si affiancano alla Provincia nel ricorso al Tar Roberto Bacheca: «Riteniamo doveroso tutelare i nostri cittadini che quotidianamente per motivi di lavoro e di studio si recano a Roma e utilizzano l’autostrada A12. L’incremento dei costi è vergognoso e intollerabile»

di ALESSIO ALESSI

SANTA MARINELLA – Si è fatta attendere, ma alla fine anche Santa Marinella ha aderito all’iniziativa promossa dalla Provincia di Roma per richiedere l’annullamento del decreto legge che dispone l’istituzione di nuovi pedaggi autostradali e l’aumento degli esistenti. «Riteniamo doveroso – ha affermato il sindaco Bacheca – cercare di tutelare i cittadini di Santa Marinella e Santa Severa che, quotidianamente e non, per motivi di lavoro o di studio si recano a Roma e utilizzano l’autostrada A12». «L’incremento dell’attuale pedaggio – ha aggiunto – è a dir poco vergognoso e non tollerabile. Abbiamo deciso così di aderire all’iniziativa promossa dalla Provincia di Roma, alla quale abbiamo già trasmesso gli atti necessari per avviare la pratica di ricorso». L’adesione del Comune di Santa Marinella e le parole del primo cittadino Bacheca fanno eco al sostegno e alle frasi dei sindaci di Fiumicino e Ladispoli. Nei scorsi giorni, infatti, sia Canapini che Paliotta avevano palesato malumore nei confronti del decreto legge e si erano schierati con i sostenitori del ‘‘no’’. «Ringrazio il presidente della Regione Lazio Polverini – aveva sottolineato Canapini – per aver ribadito la sua contrarietà al pedaggio e sono certo che insieme a Zingaretti ed Alemanno riusciremo ad evitare che si concretizzi un danno per i cittadini e per l’economia del nostro territorio». Sulla stessa linea anche le dichiarazioni del sindaco di Ladispoli, Crescenzo Paliotta. «Ancora una volta – aveva spiegato Paliotta – ribadiamo di essere al fianco del presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti, che ha fatto ricorso al tribunale amministrativo del Lazio contro le nuove tariffe autostradali previste dalla manovra economica del governo».

ULTIME NEWS