Pubblicato il

Petrelli: "Mozione di sfiducia per Maruccio, Nunzi e Balsani"

CIVITAVECCHIA – «Che bisogno c’è di compiere degli atti impropri quando la stessa cosa si potrebbe fare per vie trasparenti e legittime anche se più lunghe? Ci riferiamo al voto dell’attuale assessore Maruccio per la Delibera di Consiglio Comunale sulle fasce di omogeneizzazione, n. 28 del 3 aprile 2009, che stabiliva una “certa” modifica al PRG che ha poi dato l’opportunità ad una Società denominata “Face to Face” di demolire un fabbricato in via Terme di Traiano sul cui sito dovrebbero sorgere dei villini». Lo dichiara Vittorio Petrelli, affermando che «la Società in questione è per coincidenza di proprietà della “famiglia” del giovane assessore che all’epoca della votazione della Delibera era Consigliere e che per palese conflitto d’interesse si sarebbe dovuto allontanare dall’aula oltre che astenersi dal votare….lui che è Avvocato non può certo dire di non sapere che la parentela in questi casi è conteggiata fino al quarto grado».
«Che bisogno c’è di gettare ulteriori ombre sull’Urbanistica in un momento in cui questa Amministrazione mostra di avere in questo specifico settore il suo punto di equivoco più sensibile? – si interroga il consigliere comunale dell’Italia dei Valori – L’ex Consigliere Maruccio saprà certamente che chi viene eletto dal popolo in una pubblica Istituzione deve operare per il solo esclusivo bene comune. Per ribadire con forza il nostro no a questo degrado morale che si respira in città – conclude Petrelli – l’IdV si farà immediatamente promotore di una mozione di sfiducia nei confronti degli Assessori Maruccio e Nunzi nonché del Dirigente Balsani, così come già anticipato tempo fa a mezzo stampa. Questa volta sarà la politica ad assumersi la responsabilità di certe scelte votando in Consiglio Comunale davanti al popolo».

ULTIME NEWS