Pubblicato il

Pirgo, denunciato il gestore e sequestrata l’attrezzatura

CIVITAVECCHIA – Abusiva occupazione di suolo demaniale marittimo. Questo è ciò che la Sezione navale della Guardia di finanza ha contestato questa mattina al gestore dello stabilimento del Pirgo, nel corso dei controlli di iniziativa che le fiamme gialle stanno portando avanti in città e nel comprensorio. Nello specifico i finanzieri sono intervenuti su un’area già in passato toccata da accertamenti di polizia, a seguito di esposti presentati alla Procura della Repubblica, questa volta procedendo ai sensi dell’articolo 1161 del codice della navigazione. Una spiaggia libera attrezzata, concessa dal Comune per il solo noleggio di lettini, sedie ed ombrelloni su richiesta degli utenti, sarebbe stata trasformata abusivamente in uno stabilimento balneare con tanto di attrezzatura allestita sull’intera SEQUESTROarea. I militari della Guardia di finanza hanno quindi proceduto al sequestro delle attrezzature presenti sul posto al momento del controllo, denunciando il gestore dello stabilimento. Spetterà ora al giudice disporre la convalida del sequestro operato ieri mattina dalle fiamme gialle, che intanto stanno passando al setaccio decine di stabilimenti balneari di Civitavecchia e del comprensorio. Nessuna ripercussione sulla licenza per la gestione dello stabilimento rilasciata dal comune.

ULTIME NEWS